La Roma scopre Felix Afena-Gyan, il jolly di Mourinho

Felix Afena-Gyan è il nome nuovo in casa Roma: classe 2003, ghanese, con una doppietta segnata al Genoa ha vinto un prezioso paio di scarpe

Si chiama Felix Ohene Afena-Gyan la nuova scoperta di José Mourinho. La Roma espugna Marassi grazie alla doppietta di questo ragazzo pescato come un simil jolly, dal mazzo, per provare a risolvere una situazione molto complicata.

La centralità di Pasalic nell’Atalanta di Gasperini

Il suo ingresso nell’ultimo quarto d’ora ha letteralmente sparigliato le carte: in pochi minuti, quello che tutti chiamano semplicemente Felix, ha sbloccato la partita per poi chiuderla nel finale, grazie a un bellissimo gol che corona una prestazione da sogno.

Felix Afena-Gyan, un esordio da sogno

Felix Afena-Gyan è arrivato in prima squadra un po’ perché Mourinho ama questo tipo di scelte e un po’, va detto, perché comunque la situazione alla Roma è abbastanza particolare, basti pensare ai tanti potenziali titolari scaricati di recente dallo Special One.

Genoa-Roma è Shevchenko contro Mourinho: storia di una rivalità

Che, per i giovani, ha dimostrato di avere tanta considerazione: da Darboe a Bove, passando per Zalewski e arrivando fino a lui, il primo nato dopo l’1 gennaio 2003 a segnare in Serie A. Un record storico, che gli spiana la strada verso l’ingresso definitivo nel calcio che conta.

Mourinho contro gli arbitri: ma quando parlerà della sua Roma?

E, a proposito di record infranti, Felix Afena-Gyan da oggi è il romanista più giovane dal 1927 a segnare una doppietta vestendo giallorosso, riuscendoci a 18 anni e 306 giorni. Infine, è anche il diciannovesimo più giovane a trovare la rete nel club, lontano però dal primatista Amedei.

Caratteristiche e ruolo

L’esordio in Serie A lo aveva sfiorato con Paulo Fonseca lo scorso anno, arrivando ad allenarsi più volte con la prima squadra, senza però mai riuscirci. Esterno d’attacco che sa muoversi su entrambe le fasce, oltre a poter giostrare con profitto anche centralmente, ha un feeling abbastanza sviluppato con il gol.

Joao Sacramento, chi è l’enfant-prodige vice di Mourinho

Con la Primavera della Roma si è però distinto per la velocità delle giocate, per la rapidità dei movimenti tra le linee e soprattutto per l’altruismo che lo contraddistingue. In Italia ci è arrivato solo nel marzo scorso, scoperto dagli scout giallorossi nella piccola EurAfrica Academy.

Chi è Darboe, il centrocampista schierato da Mourinho in Conference

Ha firmato fino al 2023, diventando subito un perno centrale della Primavera di Alberto De Rossi: “Ha grandi potenzialità – ha detto il padre di Daniele – serve solo che le canalizzi meglio e si ambienti”.

Mourinho, le scarpe e la mamma

Dopo la prima rete Felix Afena-Gyan è corso ad abbracciare Mourinho, ormai diventato il suo mentore: “Gli avevo promesso che al primo gol gli avrei regalato delle scarpe che gli piacciono tanto – ha confidato il tecnico portoghese – è venuto soltanto a ricordarmelo”.

Lo Special One però non è il numero uno nella vita di Felix, occupato ovviamente dalla mamma: “Mia mamma è ancora in Ghana, mi segue e mi vuole molto bene. È una persona speciale, ha fatto tanti sacrifici per me”.

La dedica della prima, memorabile doppietta in Serie A non può quindi che andare a lei.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI