La centralità di Pasalic nell’Atalanta di Gasperini

Mario Pasalic è il centrocampista in Serie A con più gol segnati su azione: merito di Gasperini, capace di metterlo al centro del progetto tecnico

“In questo momento sta passando un periodo d’oro: lo vogliamo sfruttare fino in fondo perché può aiutarci molto a tornare a certi livelli”. Parole e musica di Gian Piero Gasperini, che dopo la roboante vittoria della sua Atalanta sullo Spezia ha parlato così di Mario Pasalic.

Joao Pedro in Nazionale: cosa può dare all’Italia di Mancini

Il trequartista croato ha sentenziato la squadra di Thiago Motta con due reti, entrambe molto simili, sfruttando una specialità della casa: l’inserimento alle spalle del difensore avversario. Partendo largo, l’ex Milan riesce sempre a tagliare in maniera imprendibile tra le linee, diventando immarcabile.

Mario Pasalic - Atalanta
Fonte immagine. profilo Ig @MarioPasalic

Pasalic, il cuore dell’Atalanta

Lo scarso rendimento di Ilicic, la presenza da part timer di Malinovskyi, l’assenza di Pessina e la poca considerazione del mister per Miranchuk fanno sì che Pasalic sia, a oggi, il trequartista più affidabile per le idee di Gasperini.

Pasalic, l’agente: ‘Resta sicuramente all’Atalanta, mi aspetto che migliori ancora’

Il che incoraggia non solo per il campionato, ma anche per il discorso Champions League, visto che l’Atalanta nei prossimi giorni si giocherà concretamente il passaggio agli ottavi di finale. In stagione ha già messo assieme 17 presenze segnando 5 gol e corredandoli con 6 assist.

Mario Pasalic: il rientro del pupillo di Gasperini

Numeri importanti, che hanno permesso alla Dea di rimanere agganciata alla zona di classifica che conta anche quando le cose andavano meno bene.

Il migliore senza rigori

Il sito di statistica Kickest ha pubblicato un’altra statistica molto importante sul centrocampista croato: da quando è tornato dalla Russia nessun centrocampista, senza tener conto dei calci di rigore, ha segnato quanto lui in Serie A.

Mario Pasalic, il soldato di Gasperini

Sono infatti 24 i gol realizzati da Pasalic fino a oggi dalla stagione 2018/19, gli stessi di Robin Gosens che però al momento è indisponibile. Numeri importanti, che hanno permesso al trequartista di mettersi dietro gente come Mkhitaryan, Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Chiesa.

Visita speciale per Gasperini e l’Atalanta: arriva Pep Guardiola

La sua capacità di riempire l’area di rigore con movimenti senza palla illeggibili, d’altronde, lo rende immarcabile. A completamento, fonte Whoscored, vanno segnalati il tiro di media a partita, gli 1,3 passaggi chiave per 90 minuti e gli 1,2 intercetti medi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kickest (@kickest)

Contratto e mercato

Classe 1995, nazionale croato ma nato in Germania, Pasalic ha un contratto con l’Atalanta in scadenza nel 2025. L’idea della società è quella di investirlo dei galloni di leader da qui agli anni a venire, ma di fronte a una buona offerta la dirigenza valuterà il da farsi.

Tra l’altro, in passato il croato vanta un’esperienza non proprio felicissima al Chelsea, dove di fatto è stato solo di passaggio. Così il richiamo della Premier League potrebbe essere molto forte, a patto che le interessate mettano sul piatto argomenti di un certo spessore.

Altrimenti il ragazzo di Mainz rimarrà ben saldo a Bergamo, per provare ad aiutare l’Atalanta a vincere qualcosa di importante.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI