HomeCalcio EsteroA Manchester, sponda United, si continua a parlare di portieri

A Manchester, sponda United, si continua a parlare di portieri

Il Manchester United affronta l’affare de Gea: lo spagnolo, assente contro il Palace, è un caso. E alle sue spalle è esploso Henderson

Nell’immediato postpartita di Crystal Palace – Manchester United, match terminato 0-0 e valido per la ventinovesima giornata di Premier League, in casa Red Devils si è tornati a parlare della questione legata ai portieri. Scelte e gerarchie, com’è giusto che sia, vengono determinate dal manager di volta in volta perché Solskjaer, per sua stessa ammissione, ha a disposizione due estremi difensori di grande livello.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

A tenere banco, però, è stata l’ennesima defezione di David de Gea, che nelle ultime partite era stato panchinato in luogo di Henderson e, a Selhurst Park, era addirittura assente. Ufficialmente, perché la compagna stava per partorire, quindi lo spagnolo avrebbe avuto l’ok per sganciarsi dal gruppo e assisterla. Ufficiosamente, però, le cose potrebbero stare diversamente.

LEGGI ANCHE: Quali sono le origini di Zlatan Ibrahimovic?

Cosa sta succedendo con de Gea

LEGGI ANCHE: La nuova vita di Alex Berenguer

Che le cose tra de Gea e il Manchester United non vadano bene non è una novità, ma gli anni scorsi certi incidenti – intesi proprio come errori commessi dal portiere – venivano visti come una sorta di tassa da pagare dato che lo spagnolo, economicamente parlando, è uno degli asset più importanti della squadra. Pagato tanto ai tempi in cui era esploso con l’Atletico Madrid, de Gea oggi è quasi prigioniero di un contratto faraonico che, una dopo l’altra, ha allontanato tutte le possibili pretendenti interessate.

LEGGI ANCHE: De Gea in crisi? Henderson è pronto a sostituirlo

De Gea
Fonte: @d_degeaofficial (Instagram)

Qualche tempo fa, per esempio, sembrava che il Real Madrid potesse puntarci forte, ma non se ne fece nulla perché probabilmente, anche se non ci sono mai stati riscontri ufficiali, sulla cessione del portiere pende una clausola “anti Real” imposta dall’Atletico Madrid. Nonostante il rapporto sia incrinato da tempo, quindi, de Gea è rimasto nel nord dell’Inghilterra, incappando in una serie di errori marchiani alternati (ben) poche volte da interventi risolutivi.

LEGGI ANCHE: Manchester United Milan, come gioca l’avversaria in Europa League 2020/21

De Gea out? Le parole di Solskjaer

LEGGI ANCHE: Il cambio in panchina non ha migliorato il Parma

Ole Gunnar Solskjaer, a domanda precisa, ha glissato sull’argomento affermando, semplicemente, che de Gea “è una questione privata che dovrà essere discussa in separata sede”. Che le cose però non funzionino, però, è palese dalla postilla che lo stesso manager norvegese ha voluto dedicare a Henderson: “Piuttosto, devo ringraziare il portiere di questa sera perché se abbiamo chiuso senza prendere gol è merito suo”. Una bella stoccata a de Gea, indiretta ma infuocata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da David De Gea (@d_degeaofficial)

Nel frattempo su Twitter, incalzato sull’argomento, Gary Neville ha affermato che sullo spagnolo verrà presto presa una decisione importante. Difficile su due piedi capire cosa la gloria del Manchester United, molto vicina agli affari del club, sottintenda con queste poche parole. Potrebbe darsi che, a breve, Henderson verrà ufficialmente rivestito con i galloni da titolare o, magari, che si venga a conoscenza del futuro di de Gea.

LEGGI ANCHE: Come sta andando Cavani al Manchester United

De Gea – Manchester United, la situazione

LEGGI ANCHE: Da pedina di scambio a risorsa: Alexis Sanchez si è conquistato l’Inter

Classe 1990, de Gea è al Manchester United dal lontano 2011 e in dieci anni ha avuto un rendimento molto particolare, cominciando molto bene e perdendosi un po’ di recente. In realtà, l’impressione è che spesso i media inglesi e i tifosi dei Red Devils con le valutazioni ci siano andati giù un po’ troppo pesanti, ma quella dello United è un piazza da sempre molto esigente.

LEGGI ANCHE: Il Manchester United può vincere l’Europa League?

Resistere così tanto è stata una grande impresa. Con il contratto in scadenza nel 2023, ora lo spagnolo può verosimilmente pensare di guardarsi attorno, tanto più che – contrariamente al passato – oggi in rosa c’è un concorrente più giovane e potenzialmente più forte, sempre ammesso che non lo sia già. Infatti, dopo la scorsa annata allo Sheffield United, Henderson è tornato al Manchester United per restarci e giocarsi le proprie possibilità.

LEGGI ANCHE: Come sta andando Cavani al Manchester United

Il passaggio di consegne, anche se solo in maniera informale, in realtà è già avvenuto. Resta solo da capire cosa, ma soprattutto quanto, la dirigenza abbia intenzione di incassare per un de Gea palesemente da piazzare. La Spagna potrebbe essere la soluzione più percorribile, magari proprio per giocare in quell’Atletico Madrid che lo ha svezzato e lanciato in gioventù. Se qualcuno facesse una follia per Oblak, perché no?

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti