Prende forma il Barcellona di Xavi: i possibili movimenti blaugrana

Nonostante manchi l’annuncio ufficiale, il Barcellona pianifica il futuro della squadra da affidare a Xavi: ecco le entrate e le uscite possibili

Le ultime burrascose ore in casa Barcellona hanno portato all’allontanamento di Ronald Koeman, condannato dalla sconfitta sul campo del Rayo Vallecano e cacciato subito nel postpartita. L’esonero era nell’aria, anche perché da tempo in Catalogna circolavano i nomi dei possibili sostituti.

Sergi Barjuan, chi è il nuovo allenatore ad interim del Barcellona

Il nome forte è quello di Xavi Hernandez, oggi all’Al Sadd in Qatar ma promesso sposo di un Barcellona che, ora più che mai, ha l’occasione di ricostruire dalle fondamenta abbattendo le problematiche create da una situazione economica molto complicata.

depay barcellona
Fonte immagine: @ESPNnl (Twitter)

Come sarà il Barcellona di Xavi

Ovviamente, non basterà nominare un nuovo allenatore per spazzare via tutte le difficoltà di quest’ultimo biennio. L’arrivo di Xavi, che al momento rimane in Qatar facendosi tenere in caldo il posto da Sergi Barjuan, dovrà quindi essere funzionale a una mezza rivoluzione di rosa.

Il Barcellona sceglie il post Koeman: il favorito è un grande ex

Per esempio, è chiaro che una buona schiera di calciatori attualmente presenti in prima squadra non siano funzionali al calcio dell’ex centrocampista culè. Serve gente in grado di mantenere alta l’intensità, che sappia palleggiare e possa nei limiti essere anche tatticamente versatile.

A Barcellona si sta scaldando la contestazione a Koeman

Se poi sono giovani, tanto meglio. Per questo Xavi dovrà portare avanti un’opera di sfoltimento certosina, lavorando in quest’ottica con una dirigenza che ha bisogno di monetizzare tutto il monetizzabile. Magari, perché no, sbolognando finalmente qualche presunto big.

dembele
Fonte immagine: profilo Ig @FcBarcelona

Il caso Dembélé e le conferme

Dalla Spagna assicurano però che Xavi avrebbe già posto il veto sulla cessione di Ousmane Dembélé, che evidentemente viene visto come un esterno perfetto per il 4-2-3-1 che verrà portato in dote dal catalano. Il che non era scontato, visto che infortuni, comportamenti extracampo e contratto in scadenza, il francese era uno dei papabili per liberare spazio salariale.

Stipendi Barcellona: quanto sono pagati i campioni blaugrana

Parallelamente, ci sarà la conferma in blocco dei più giovani: in difesa si ripartirà da Mingueza e Araujo così come dal 18enne terzino sinistro Alex Balde, mentre in mezzo Gavi e Nico Gonzalez troveranno sicuramente spazio in un reparto che vedrà in de Jong e Pedri i due leader futuri.

Chi è Gavi: caratteristiche tecniche e ruolo del talento della Spagna

Davanti c’è molta attesa per Yusuf Demir, classe 2003 e trequartista dai colpi incredibili, un numero dieci che potrebbe incasellarsi da sotto punta in tandem con Memphis Depay. Tra le nuove proposte, occhio anche al mediano Jandro Orellana, classe 2000 in forza alla squadra B.

Fare cassa e rinforzarsi

Antoine Griezmann, Philippe Coutinho, Clement Lenglet, Samuel Umtiti, Sergi Roberto e Luuk de Jong sono invece i calciatori sui quali Xavi non intende puntare. Da questo lotto, ai quali potrebbe essere aggiunto Martin Braithwaite, di nomi uscirà un discreto tesoretto per fare altre valutazioni di mercato.

Pedri, statistiche e stipendio: quanto guadagna il talento del Barcellona?

Sicuramente ci saranno interventi in tutti i reparti con la sola eccezione dell’attacco, in cui Depay e Aguero potrebbero essere confermati. Tra i nomi caldi di questa settimana figurano Raheem Sterling e Jules Koundé, un esterno offensivo e un centrale di difesa.

Da Gavi a Eric Garcia: la nuova vita di De La Pena

Operazioni onerose, ma propedeutiche per avviare quella rivoluzione necessaria a spazzare via il recente passato. Deludente, quasi tragico: sicuramente non da Barcellona.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI