André Silva ha una clausola rescissoria, ma forse non lo sapevate

Rilanciatosi all’Eintracht, André Silva è diventato uno dei migliori bomber della Bundesliga. E ora spunta una clausola rescissoria

André Silva è uno dei centravanti più incisivi d’Europa. L’attaccante dell’Eintracht di Francoforte, che da diverse settimane ha ormai superato quota 20 gol stagionali, sta vivendo una sorta di esplosione da quando ha lasciato il Milan per approdare in Germania. La Bundesliga, evidentemente, è un campionato che si confà maggiormente alla sue caratteristiche; tuttavia, sulla sua esperienza in rossonero va detto che il periodo era delicato, e la somma spesa per acquistarlo enorme.

LEGGI ANCHE: Chi è Gonzalo Bustos, il 2004 che ha stregato l’Inter

Un fardello, quello economico, che probabilmente lo ha segnato a tal punto da non fargli mantenere le grandi promesse dei tempi del Porto, club dal quale venne acquistato per una cifra abbastanza alta dall’allora direttore sportivo Mirabelli. Scaricato all’Eintracht, André Silva ha quindi ritrovato se stesso e ora si candida come centravanti titolare del Portogallo, in vista dei prossimi campionati europei estivi.

andré silva
Fonte: Twitter @DeerProno

La clausola rescissoria di André Silva

Pochi giorni fa, la tv tedesca Sport1 ha rivelato che, contrariamente a quanto si pensava, André Silva ha una clausola rescissoria che gli permetterebbe di lasciare l’Eintracht anche contro la volontà del club stesso. I tedeschi, a fronte di un’offerta da 30 milioni di euro, sarebbero infatti costretti a far partire il proprio centravanti, senza poter proferire parola una volta che lo stesso portoghese dovesse accettare l’eventuale offerta.

LEGGI ANCHE: Maignan, il portiere del Lille che guarda all’Europeo (e al Milan)

Minusvalenza Milan, affare Eintracht

Dal 2017 a oggi André Silva ha fatto movimentare quasi 50 milioni di euro, anche se non tutti figurano ufficialmente visto che, dopo i 38 spesi dal Milan per acquistarlo da Porto e i 3,8 di prestito oneroso del periodo passato al Siviglia, il portoghese ufficialmente è stato pagato 3 milioni dall’Eintracht.

LEGGI ANCHE: Come sarà la quarta maglia dell’Inter?

Che, dal canto suo, lo ha fatto passare come una sorta di scambio con Ante Rebic, che ha fatto il percorso inverso. In questo modo, il club tedesco avrebbe aggirato i bonus sulla futura rivendita del croato pattuiti con la Fiorentina.

LEGGI ANCHE: E se André Silva andasse al Barcellona?

Insomma, André Silva è diventato un vero e proprio affare, visto che anagraficamente è un calciatore ampiamente spendibile ancora per parecchio tempo e, in campo, pare aver raggiunto un livello importante. L’unica minusvalenza sensibile l’ha fatta il Milan, che ammortamenti compresi ha perso circa 5 milioni di euro. E, ora, forse si mangia le mani.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!