HomeCalcio EsteroZidane, Allegri e gli intrecci tra Real Madrid e Juventus

Zidane, Allegri e gli intrecci tra Real Madrid e Juventus

La stampa spagnola ha annunciato l’addio di Zidane al Real Madrid: mentre i merengues cercano il suo sostituto, potrebbero verificarsi degli interessanti intrecci con la Juventus

Zinedine Zidane lascerà il Real Madrid a fine stagione. L’indiscrezione, lanciata da un portale madrileno che segue molto da vicino le vicende societarie, è ancora tutta da verificare, ma che i rapporti tra la dirigenza spagnola e il tecnico francese si siano un po’ raffreddati non è certo un mistero.

LEGGI ANCHE: Rui Patricio ma non solo: la Roma cerca un portiere per Mourinho

In tempi di spending review, Florentino Perez ha scelto una strada che Zidane non condivide e, la rottura, pare sia avvenuta proprio a causa di alcune dinamiche legate al prossimo calciomercato. Così il transalpino lascerà il club per la seconda volta, ma a differenza della prima lo farà dopo una stagione senza trofei.

zidane
Fonte: Instagram @zidane

Le ripercussioni sul Real Madrid

Secondo la stampa castigliana, il Real Madrid avrebbe fatto all in per Kylian Mbappé in estate, ma l’attaccante francese si sarebbe spostato solo per essere allenato da Zidane. E questa, come viene precisato, è solo una delle tante ripercussioni che l’addio di Zizou potrebbe avere sul prossimo futuro dei merengues.

LEGGI ANCHE: Storia del rapporto tra Messi e Aguero

La seconda, banalmente, riguarda la scelta del suo sostituto, che Florentino Perez dovrà scegliere accuratamente in quanto il Real Madrid, almeno sulla carta, il prossimo anno dovrà tornare per forza a vincere qualche trofeo. Per questo motivo, infatti, la dirigenza proverà fino all’ultimo a far cambiare idea a Zidane, che però pare irremovibile e annuncerà la propria decisione ufficialmente a stagione chiusa.

I possibili sostituti di Zidane

I nome per la panchina del Real Madrid, in caso di addio da parte di Zidane, sono due. Il primo è di grande livello: si tratta, infatti, di Massimiliano Allegri, che tornerebbe così in pista dopo due anni sabbatici. L’ex allenatore della Juventus, già in passato vicino a firmare per il club spagnolo, sarebbe finalmente pronto a rimettersi in discussione.

LEGGI ANCHE: Come funziona la Europa Conference League: regolamento e date

Il piano B, invece, riguarda la promozione interna di Raul, attuale allenatore del Castilla, un profilo giovane ma già molto stimato in società. Il lavoro che Florentino Perez vorrebbe fare sul capitano dei blancos è il medesimo che, ai tempi, si fece con Zidane: dopo avergli concesso la gavetta, Raul potrebbe quindi cimentarsi per la prima volta con i ‘grandi’, in un ambiente complicato a livello gestionale ma anche molto familiare.

allegri
Fonte Immagine: @mrallegri (Instagram)

Gli intrecci con la Juventus

Zidane e Allegri sono però anche due nomi più caldi in chiave Juventus. Infatti, il club bianconero darà il benservito ad Andrea Pirlo e virerà, dopo una sola stagione, nuovamente su un nome che possa stuzzicare anche la fantasia del tifosi medio. Per Allegri si tratterebbe di un ritorno, per il francese – che ha militato da calciatore nel club bianconero – una nuova sfida molto stimolante.

LEGGI ANCHE: L’altra Champions League: Chelsea e Barcellona si contendono il titolo femminile

In ogni caso, i destini delle due società sembrerebbero più intrecciati che mai e, a oggi, le possibilità che Allegri e Zidane siedano su queste prestigiose panchine sono molto alte. Entrambi dovranno rilanciare le ambizioni dei club, soprattutto in Europa: bisogna solo capire chi sarà a farlo ed, eventualmente, alla guida di quale squadra.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

75387536bf8277a4a0c328b6d3d9d91b?s=90&d=mm&r=g
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti