Dove va Vlahovic? Tutte le opzioni del bomber della Fiorentina

Vlahovic non rinnova con la Fiorentina e sembra ormai chiaro che il club dovrà cederlo prima della scadenza del contratto: chi è pronto a fare un’offerta?

Leggi anche | L’annuncio di Commisso su Vlahovic che scatena il calciomercato

Nelle scorse ore, il presidente della Fiorentina ha confermato quello che era nell’aria già da tempo: Dusan Vlahovic non rinnoverà con la Viola, che quindi inizierà presto a cercare un sostituto in attacco.

La cessione del centravanti serbo classe 2000 è ormai scontata, anche se la scadenza del contratto fissata a giugno 2023 significa che il club non ha fretta di venderlo e non rischia di vederselo scappare a zero entro pochi mesi, come avvenuto al Milan con Donnarumma e Calhanoglu. Ma chi può acquistare Vlahovic pagandone il cartellino?

Pole position per la Juventus

Leggi anche | Vlahovic, i numeri del 2021: solo in tre hanno fatto meglio

Non è ancora chiaro se Vlahovic lascerà Firenze la prossima estate o già a gennaio, ma diverse fonti confermano l’attenzione della Juventus nel potarsi a casa il promettente attaccante. Operazione non facile, visto il grosso ostacolo economico: pochi mesi fa, l’Inter aveva dovuto rinunciare al serbo a fronte di una richiesta di 60 milioni da parte dei toscani.

Vlahovic
Fonte: profilo ufficiale Twitter Fiorentina

Secondo Calciomercato.com, la Juventus sarebbe disposta a trattare Vlahovic seguendo due alternative: una contropartita in parte economica e in parte tecnica, oppure un prestito oneroso biennale con obbligo di riscatto, ovvero un’operazione strategicamente simile a quella che ha permesso l’acquisto, sempre dalla Fiorentina, di Federico Chiesa.

Leggi anche | Federico Chiesa, statistiche e stipendio: quanto guadagna l’esterno della Juventus?

Ma sono entrambe due strade non semplici da percorrere. Innanzitutto, la Juventus dovrà fare una scelta precisa in merito al suo prossimo centravanti: attualmente in rosa ci sono Kean e Morata, ma entrambi in prestito. Lo spagnolo potrà essere riscattato a giugno per 35 milioni di euro, ma i bianconeri hanno già versato 20 milioni in due anni all’Atletico Madrid come base dell’accordo. Kean, invece, è costato 7 milioni di prestito biennale, e ha un obbligo di riscatto a 28 milioni fissato per il 2023.

Quindi, Vlahovic a Torino dovrebbe necessariamente essere un’alternativa a Morata, che però gode della piena fiducia di Allegri. Secondariamente, andrà valutata la questione dell’ingaggio, decisiva nella rottura con la Fiorentina: a Firenze, il serbo ha rifiutato un’offerta da 4 milioni, che si sarebbero poi trasformati in 5 dopo un anno. La Juve, quindi, dovrebbe offrirgli almeno 6 milioni per firmare, cioè quando guadagna Alex Sandro, settimo giocatore più pagato della rosa.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Le altre possibilità di Vlahovic

Leggi anche | Stipendi Juventus, quanto vale il monte ingaggi dei bianconeri

L’Inter sarebbe certamente interessata ad assicurarsi la punta, considerando le caratteristiche di Vlahovic e l’età avanzata di Dzeko, ma a meno di rivoluzioni positive sul piano economico i nerazzurri dovrebbero essere abbondantemente fuori dai giochi. Discorso simile per il Milan, che non ha mai dimostrato di essere disposto a fare follie sugli ingaggi, e attualmente ha Rebic che non sta facendo rimpiangere Ibrahimovic e Giroud.

vlahovic 1
Fonte immagine: InsideFoto

Le vere alternative alla Juventus, quindi, sono da ricercare all’estero. In primo luogo, va considerata la posizione dell’Atletico Madrid, già interessatosi in passato al serbo e che, tra la possibilità di liberarsi di Morata e l’età di Suarez, avrebbe tutto l’interesse ad aggiungere una pedina di alto livello al reparto offensivo.

Leggi anche | Mbappé conferma: “Ho chiesto al Psg di essere ceduto”

Poi, come in ogni ipotesi di calciomercato che si rispetti, non si può tener fuori i due club con la più alta potenzialità di spesa al mondo: il Manchester City, che in estate voleva Kane e in Vlahovic potrebbe ora trovare un’alternativa più economica, e il PSG, che rischia di perdere a zero Mbappé. Ma d’altro canto, se il francese dovesse rinnovare, la punta della Fiorentina potrebbe essere il ripiego del Real Madrid, che lo troverebbe più abbordabile di Haaland.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI