Cos’è un trust: la strategia della Salernitana per la Serie A

La Salernitana ha mantenuto la serie A grazie ad un trust, a cui è stato ceduto il club da Claudio Lotito: ecco in cosa consiste

L’ultimo verdetto per quanto riguarda la Serie A 2021/22 è arrivato a luglio. Non per via di uno spareggio che ha subito un particolare ritardo, ma per la situazione che riguardava la Salernitana. I granata infatti, dopo aver chiuso l’ultimo campionato di Serie B al secondo posto, hanno avuto solo a luglio l’ok per partecipare alla prossima edizione della massima serie.

LEGGI ANCHE: Salernitana in Serie A 2021/2022: accettato il Trust

Una risposta affermativa arrivata grazie alla mossa di Claudio Lotito, che ha ceduto un club ad un trust. Il presidente della Lazio, infatti, non potendo possedere due club che partecipano entrambi alla Serie A, dove necessariamente trovare un acquirente per evitare che la Salernitana venisse esclusa dal prossimo campionato. In extremis è arrivata l’idea del trust, che ha sollevato non poche polemiche e che merita di essere approfondita.

Cos’è un trust? Chi si è preso la Salernitana?

Viste le tempistiche decisamente ristrette per trovare un compratore “reale”, Lotito ha pensato all’idea del trust come ultima spiaggia. Si tratta di uno strumento di strutturazione patrimoniale di origine anglosassone, che prevede che il disponente – in questo caso Lotito – affidi dei beni ad un trustee affinché questo li amministri secondo le regole dettate nell’atto di trust e per il perseguimento di uno scopo specifico.

LEGGI ANCHE: Italia-Spagna 5-3 dcr | statistiche e migliore in campo

Lotito affida quindi ad un soggetto esterno la gestione della Salernitana, con l’obbligo però di cedere la società in modo definitivo entro 6 mesi. Il prezzo di vendita del club verrà stabilito da un advisor specializzato, che prenderà questa decisione dopo un’apposita perizia. Alla scadenza del sesto mese, il club verrà ceduto al miglior offerente.

LEGGI ANCHE: Perché gli inglesi dicono “It’s coming home” | Origine e significato

Nello specifico il gruppo in questione, denominato Salernitana 2021, riguarda due trustee. Si tratta di Melor, che sarà rappresentato da Susanna Isgrò e avrà come riferimento Banca del Fucino, e di Widar, rappresentato da Paolo Bertoli e con riferimento a Banca Sistema. Infine Ugo Marchetti, ex generale della Guardia di Finanza, sarà l’amministratore delegato unico della squadra.

Ora, i trustee della Salernitana hanno annunciato che le offerte per l’acquisto della Salernitana vanno presentante oltre il 30 settembre 2021.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!