HomeNotizieSuperlega, svolta nel gaming: FIFA e PES prendono posizione

Superlega, svolta nel gaming: FIFA e PES prendono posizione

La creazione della Superlega stravolge anche il settore dei videogiochi: FIFA 22 non avrà le licenze delle big, PES 22 valuta l’esclusiva

LEGGI ANCHE: LIVE Superlega, ufficiale: il Manchester City annuncia l’uscita

Le dodici squadre che hanno fondato la Superlega potrebbero essere escluse dalle prossime edizioni dei due videogiochi di calcio più venduti del mondo, in primis FIFA 22. La decisione starebbe maturando proprio in queste ore e, secondo indiscrezioni, soprattutto dalle parti della EA Sport la direzione parrebbe già essere se non ufficiale, praticamente ufficiosa.

LEGGI ANCHE: Quanti debiti hanno le squadre della Superlega?

La scelta rispecchia la posizione contro la Superlega presa dalla FIFA, che sin dal principio ha spalleggiato la lotta alla Superlega, e porterebbe dunque all’esclusione totale delle dodici società scissioniste, che verrebbero privati delle relative licenze, oltre che della totalità dei membri in rosa che non figureranno nella squadra di club e nemmeno nelle rispettive nazionali.

LEGGI ANCHE: Superlega: squadre partecipanti, regole e calendario

Superlega fifa 22 pes 22 licenze squadre
Fonte immagine: InsideFoto

FIFA 22 dice no alla Superlega

In casa EA Sport la decisione sembra presa ed è inutile dire quanto uno dei punti di forza di FIFA potrebbe viceversa trasformarsi in una grave mancanza per i videogiocatori che amano avere le licenze complete di tutte le squadre del mondo. Ma la direzione imboccata va di pari passo con il comunicato dello stesso organo calcistico mondiale.

LEGGI ANCHE: Si prospetta un’asta importante per i diritti tv della Superlega

“La Fifa – si legge sul sito ufficiale – è a favore della solidarietà del calcio e di un modello equo di ridistribuzione della ricchezza che possa aiutare la crescita del calcio come sport, particolarmente a livello globale. Nella nostra visione, secondo i nostri statuti, ogni competizione deve sempre riflettere i principi chiave di solidarietà, inclusività, integrità e equa ridistribuzione finanziaria”. Cosa che, evidentemente, la Superlega non garantisce.

PES 22, Konami alla finestra?

Diverso il discorso per quanto riguarda PES 22, titolo di punta di casa Konami. La casa di sviluppo giapponese non vorrebbe inimicarsi i grandi del calcio mondiale visto che ci lavora fianco a fianco da anni, ma l’occasione per riavvicinare il prodotto diretto concorrente si fa sempre più ghiotta. Infatti, Konami ha stretto da poco un accordo per poter utilizzare le licenze della Juventus, che va ad aggiungersi a quelli perfezionati con Roma, Arsenal, Manchester United e Barcellona.

LEGGI ANCHE: Klopp potrebbe lasciare il Liverpool dopo la fondazione della Superlega

L’idea potrebbe anche essere quella di contattare gli altri club scissionisti e acquistare tutte le licenze, comprese le tre che ancora mancano alla lista della Superlega, per poi poter di fatto proporre in esclusiva il torneo sul proprio videogioco. Quindi, se da una parte si è già deciso che non ci sarà spazio per le big, PES 22 potrebbe riservare belle sorprese ai propri gamer affezionati. Già nelle prossime settimane potrebbero essere ulteriori sviluppi.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram