HomeSerie BSerie B, chi sale e chi scende: regolamento e situazione attuale

Serie B, chi sale e chi scende: regolamento e situazione attuale

Il punto sul campionato di Serie B, sia per quanto riguarda la volata promozione che la lotta per evitare la retrocessione in Serie C

Nel giorno di Pasquetta è andata in scena la 32a giornata di Serie B, proponendo il consueto mix di conferme e sorprese. Un turno che ha dato l’ennesima conferma di una dinamica ormai certificata che riguarda questo campionato: per conoscere molti – se non tutti – i verdetti bisognerà aspettare le ultime giornate visto l’equilibrio che regna sovrano.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Bayern-PSG di Champions League in tv e streaming

Serie B
Fonte: @Lega_B (Twitter)

Promozioni e retrocessioni: come funziona in Serie B

Prima di fare il punto sulle 20 squadre di Serie B, occorre dare una rinfrescata al regolarmente per capire soprattutto il meccanismo di promozioni e retrocessioni. Per quanto riguarda la salita – o risalita – in Serie A, saranno le prime due squadre della classifica ad avere questo privilegio direttamente e cioè senza l’ausilio dei playoff. Agli spareggi andranno invece le squadre dalla 3a all’8a posizione. Per far si che i playoff non ci siano, la 3a in classifica deve avere più di 14 punti di vantaggio sulla 4a.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

In caso di playoff, le ultime quattro squadre di questa speciale graduatoria giocheranno un turno preliminare: 5a contro 8a e 6a contro 7a. La sfida sarà di sola andata e verrà giocata in casa della squadra con la migliore posizione in classifica. In caso di parità si giocheranno i tempi supplementari, ma allo scadere del 120’ passerà la formazione meglio posizionata in classifica.

LEGGI ANCHE: L’intervista dell’agente di Santamaria a Minutidirecupero

A questo punto andranno in scena le semifinali (3a contro vincente tra 6a e 7a e 4a contro vincente tra 5a e 8a). A differenza del turno preliminare, ci sarà un doppio confronto al termine del quale – in caso di parità – prevarrà la squadra meglio posizionata in graduatoria senza l’ausilio dei supplementari. Stesso meccanismo per la finale, ma con una differenza: se le due squadre in questione fossero arrivate a pari punti in regular season, il match di ritorno potrebbe essere caratterizzato da supplementari ed eventualmente calci di rigore in casi di parità nel doppio confronto.

LEGGI ANCHE: Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

Per quanto riguarda invece le retrocessioni, cadono in Serie C direttamente le ultime tre squadre della classifica (più la quart’ultima se ha più di 5 punti di svantaggio dalla quint’ultima). Se ciò non avviene, queste due formazioni giocano i playout in una doppia sfida che, se termina in parità, premia la quint’ultima nel caso in cui abbia concluso la regular season con più punti della quart’ultima. Nel caso invece che il punteggio sia lo stesso, il match di ritorno (come la finale playoff) prevede supplementari e rigori in caso di parità nel doppio confronto.

LEGGI ANCHE: La stagione di Luis Suarez all’Atletico Madrid

Empoli fermato dal Covid, Lecce in volo

Il primo posto è attualmente occupato dall’Empoli, che sta dominando il campionato fin dalle prime giornate. I toscani però sono stati bloccati da numerosi casi di Covid, che hanno impedito loro di giocare contro Cremonese e Chievo. Uno stop che ha consentito al Lecce di arrivare fino a -1 dagli azzurri. I giallorossi sono la squadra più in forma del momento e, dopo un avvio stentato, stanno finalmente esprimendo il loro potenziale. Sarebbero dunque queste due le squadre a salire direttamente nel caso in cui il campionato finisse oggi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da U.S. Lecce (@uslecce)

Bagarre in zona playoff

Come è ormai consuetudine, la principale lotta riguarda le posizioni valide per gli spareggi promozione. Al momento eviterebbero il turno preliminare Salernitana e Monza, con i brianzoli in calo nonostante fossero considerati in corsa per la promozione diretta. Alle loro spalle Venezia, Spal, cittadella e Chievo, con i veneti che devono ancora conoscere la decisione del Giudice Sportivo sulla gara contro l’Empoli (vittoria per 3-0 a tavolino o rinvio). Ancora in corsa per i playoff anche Brescia, Vicenza, reggina e Pisa.

LEGGI ANCHE: 5 talenti di Serie B da tenere d’occhio in questa stagione

Solo l’Entella appare già spacciata

Per quanto riguarda le zone basse della classifica, solo la posizione della Virtus Entella appare fortemente compromessa. Per il resto è tutto ancora in ballo con Cosenza, Ascoli, Reggiana e Pescara a giocarsi la permanenza in Serie B. Al momento andrebbero ai play out calabresi e marchigiani, mentre emiliani e abruzzesi seguirebbero direttamente l’Entella in C.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti