Scamacca, Frattesi, Raspadori: il piano del Sassuolo per sostituire i suoi gioielli

Il Sassuolo sta iniziando già a pensare a come sostituire i suoi giovani talenti, ormai in procinto di cambiare squadra. Ecco chi prenderà il loro posto.

Chiamatelo Supermarket Sassuolo: il club emiliano ha messo insieme, negli anni, una squadra giovane e interessante sotto il profilo del gioco, lanciando la carriera di tanti giocatori che, tra gennaio e la prossima estate, spiccheranno molto probabilmente il salto verso i top club della Serie A.

Scamacca, Frattesi e Raspadori sono le punte di diamente di un progetto che ha già affascinato anche il ct Mancini, ma il loro prossimo addio comporterà una massiccia rivoluzione per i neroverdi, chiudendo definitivamente il ciclo aperto da Roberto De Zerbi. Proprio per questo la società ha già individuato i rimpiazzi da affidare alle cure di Alessio Dionisi.

LEGGI ANCHE: Dobbiamo attenderci un esodo dal Sassuolo a gennaio?

Il Sassuolo del futuro

La rifondazione del Sassuolo, in un certo senso, è iniziata la scorsa estate: mentre De Zerbi volava in Ucraina per guidare lo Shakhtar Donetsk, seguito dal difensore Marlon, Manuel Locatelli passava alla Juventus per 25 milioni di euro. A riempire questi buchi sono arrivati, come ben sappiamo, l’allenatore Dionisi dall’Empoli, i giovani brasiliani Ruan Tressoldi e Matheus Henrique dal Gremio, e Davide Frattesi dal Monza.

Nell’attuale finestra di mercato, poi, se n’è andato un altro dei protagonisti delle ultime stagioni neroverdi, Jeremy Boga, trasferitosi all’Atalanta per 22 milioni. Anche per lui, il club della Mapei ha subito trovato un valido rimpiazzo in Riccardo Ciervo, esterno mancino classe 2002 acquistato dalla Roma per 2 milioni di euro, dopo aver ben figurato in prestito alla Sampdoria nella prima parte del campionato.

Non dovrebbero esserci altre uscite, per il momento, ma è chiaro che la prossima estate ci sarà un assalto agli altri tre gioielli del Sassuolo. Quello che ha più occhi addosso è Gianluca Scamacca, che potrebbe concludere nelle prossime settimane con l’Inter perun prestito biennale con obbligo di riscatto a 40 milioni. Nel frattempo, proprio in queste ore si stanno definendo i dettagli per il trasferimento in neroverde di Luca Moro, centravanti del 2001 di proprietà del Padova ma in prestito al Catania in Serie C: arriverà in estate per 4 milioni.

LEGGI ANCHE: Dalla serie C alla serie A: perché tutti vogliono Luca Moro

Anche Frattesi è nel mirino dell’Inter, che potrebbe investire 15 milioni per il suo cartellino. In quel caso, il Sassuolo potrebbe dare maggiore spazio a Matheus Henrique o valutare un altro giovane investimento. Su Frattesi c’è anche il Napoli, che al tempo stesso segue Giacomo Raspadori, per cui il club di Squinzi chiede 35 milioni. Anche in questo caso, sono da valutare le possibili soluzioni alternative all’attaccante azzurro, ma proprio in questo mercato sono già state messe le mani sul 20enne norvegese Emil Konradsen Ceide, pagato 3 milioni al Rosenborg.

In ultimo, ci sarà da capire il futuro di Domenico Berardi. Il leader del reparto avanzato neroverde ha diverse richieste (Napoli, ma anche dall’estero) e già a inizio stagione sembrava destinato a partire, ma alla fine i rapporti col club sembrano essersi distesi. Non è escluso che, dietro un’adeguata proposta (progettuale, più che economica) potrebbe decidere di restare al Sassuolo per guidare la transizione al nuovo ciclo.

LEGGI ANCHE: Berardi conferma: “Volevo andarmene dal Sassuolo”

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI