Dalla serie C alla serie A: perché tutti vogliono Luca Moro

Luca Moro ha solo 20 anni e gioca in Serie C, eppure è uno degli uomini mercato di gennaio 2021, inseguito da vari club della Serie A, a partire da Juventus, Torino e Sassuolo.

La Serie A va dietro a un ragazzo di terza categoria: è Luca Moro, il 20enne attaccante del Catania ma di proprietà del Padova, che ha ormai conquistato la Serie C e ora punta a un clamoroso balzo di categoria.

LEGGI ANCHE: È il primo obiettivo per Shevchenko: il Genoa punta Miranchuk

Nella prima metà della stagione ha vissuto un’ascesa imperiosa che lo ha imposto all’attenzione generale: 18 gol e 4 assist in 17 partite, che stanno garantendo al Catania un comodo tredicesimo posto in classifica. E oggi, sulle sue tracce, ci sono diversi club della Serie A, tra cui addirittura la Juventus.

L’esplosione di Luca Moro al Catania

La prima vera stagione da titolare nel calcio professionistico, per Luca Moro. Nato a Monselice nel 2001, è cresciuto nel vivaio del Padova, ma ha presto iniziato a far parlare di sé nel calcio giovanile: nel 2018, in prestito al Torino, ha disputato un ottimo Torneo di Viareggio; poi, rientrato alla casa base, ha fatto in tempo a esordire in Serie B a soli 18 anni, disputando due partite.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Moro (@lucamoro01)

L’anno dopo è di nuovo via in prestito, nella Primavera del Genoa, con cui segna 8 reti e forma un’ottima coppia d’attacco con Flavio Bianchi, portando i rossoblù fino al quinto posto in classifica. Il 2020/2021 lo ha trascorso invece alla Spal, sempre in prestito e sempre nel campionato Primavera, e con altre 8 reti è protagonista nel settimo posto dei ferraresi.

LEGGI ANCHE: Coppa d’Africa Serie A: i calciatori convocati e le squadre favorite

Dopo due stagioni di questo livello, il Padova ha deciso di dargli spazio in una categoria maggiore, ma parcheggiandolo nuovamente altrove. E così è arrivato il Catania, dove Luca Moro è rapidamente fiorito.

Come gioca Luca Moro

Agli ordini di Francesco Baldini, Luca Moro si sta consacrando come l’attaccante più decisivo della terza serie italiana. Il suo ruolo è quello del centravanti: è un giocatore capace di occupare col proprio fisico (189 centimetri d’altezza) l’area di rigore e di essere un punto di rifermento fondamentale per il resto della squadra.

In questa prima metà di stagione, ha dimostrato di sapersi adattare a diversi schieramenti tattici, riuscendo a confermare numeri e prestazioni sia come punta centrale di un attacco a tre sia come riferimento avanzato con tre trequartisti alle spalle, ma anche giocando con un altro attaccante al fianco.

LEGGI ANCHE: Appena acquistato e già pronto al debutto: chi è il nuovo terzino del Genoa

La sua caratteristica principale è evidentement il fiuto per il gol e il dominio del settore offensivo. Specialmente tra fine settembre e fine novembre, Luca Moro ha messo a segno la bellezza di 15 reti in 9 partite consecutive, interrompendosi solo per due partite, quando è stato convocato nell’U20 (dove ha trovato comunque il gol all’esordio contro la Repubblica Ceca).

Le trattative attorno a Luca Moro

Il Catania non sta vivendo un buon momento a livello finanziario, ma il giovane attaccante azzurro resta di proprietà del Padova, attualmente secondo nel Girone A della Serie C e con ambizioni di promozione. Questo rende chiaramente più complesso arrivare all’acquisto del ragazzo, che secondo Il Resto del Carlino non si muoverà per meno di 3 milioni di euro, e comunque non prima dell’estate.

“Non sono arrivate offerte concrete per Moro” ha detto l’ad del Padova Alessandro Bianchi; parole che trovano la conferma del direttore sportivo dei veneti Sean Sogliano, che ha aggiunto: “Il Sassuolo è una squadra interessata come ce ne sono altre. I favoriti non contano, conta chi ha la volontà di trovare le condizioni che per noi sono giuste”.

LEGGI ANCHE: Serie A e Covid: quando una partita si può rinviare. Cosa non sai sul regolamento

I neroverdi sono infatti i principali pretendenti per Luca Moro, dato che a breve potrebbero cedere Scamacca, ma non sono gli unici. Tra le varie voci c’è anche la Juventus, ma secondo Tuttosport sarebbe il Torino a essere in vantagio sul giocatore, dopo averlo già avuto in squadra quattro anni fa.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI