Berardi conferma: “Volevo andarmene dal Sassuolo”

Nell’intervista post-partita di ieri, Mimmo Berardi ha parlato davanti ai microfoni della possibilità di lasciare il Sassuolo.

Nonostante per tanti fosse un match praticamente inutile, Domenico Berardi si ricorderà per molto tempo il pomeriggio di ieri: il suo gol dagli undici metri ha interrotto un digiuno in nazionale che durava dall’amichevole pre-Europei contro la Repubblica Ceca e, sommato alla sua prestazione, gli è valso il premio di MVP dell’incontro.

Nel post-partita l’attuale attaccante neroverde ha parlato ai microfoni di Sport Mediaset sia della partita con gli Azzurri, sia della sua possibilità di lasciare il Sassuolo.

Berardi Sassuolo e1629969220834
fonte immagine: profilo IG @berardi25

Leggi anche | Belgio, flop in Nations League: un’altra occasione sprecata

Le dichiarazioni di Berardi

La parte iniziale dell’intervista si è concentrala per lo più sul periodo di forma degli uomini di Roberto Mancini e sulla folta concorrenza nel reparto offensivo.

Successivamente, è stato chiesto all’attaccante classe ’94 cosa sia successo durante l’ultima sessione di calciomercato estivo, quando molte voci parlavano di un suo probabile addio: “Volevo andarmene via dal Sassuolo. Ma ora che sono rimasto darò il 100%. Al mercato penseremo poi più avanti.”

Se da una parte c’è l’impegno a continuare a dare il massimo per la sua squadra – cosa, per altro, confermata già dal suo rendimento in campionato – dall’altra Berardi non sembra aver del tutto accantonato il desiderio di fare le valigie, soprattutto a causa dei numerosi club che sembrerebbero interessati a lui.

E 6Q4dcXEAAu5Md scaled e1632501981953
Fonte immagine: profilo Twitter @Giocodelcalcio

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Leggi anche | Berardi, addio al Sassuolo soltanto rimandato: futuro in Premier League

Il rendimento nella prima parte di stagione

Come dicevamo, a dimostrazione della sua intenzione di impegnarsi al cento per cento per la maglia neroverde, c’è il suo rendimento in campo.

Fino a questo momento, è stato sicuramente il miglior giocatore del Sassuolo e non è un caso che gli ultimi tre gol in Serie A degli uomini di Dionisi portino la sua firma. Tre reti e un assist in campionato, saltando le prime due giornate per un problema fisico. Da quando è tornato, ha partecipato attivamente a tutti i gol segnati dalla sua squadra: numeri importanti.

Da una parte queste cifre potrebbero attirare sulle tracce di Berardi un numero ancor più folto di club, ma dall’altra potrebbero anche obbligare la dirigenza del Sassuolo a non privarsi di un elemento tanto importante a metà stagione, rinviando i discorsi soltanto alla prossima estate.

Che sia gennaio o il prossimo luglio, a ventisette anni suonati e la piena maturità raggiunta, Mimmo Berardi è finalmente pronto per giocarsi le sue carte in una big.

Leggi anche | A cosa serve la Nations League?

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI