Dobbiamo attenderci un esodo dal Sassuolo a gennaio?

Il Sassuolo ha disputato un ottimo girone d’andata, proponendo tanti giocatori interessanti, ma a gennaio potrebbe esserci una rivoluzione, a partire da Boga.

22 milioni più 2 di bonus: sono queste le cifre che mettono fine all’esperienza di Jeremie Boga con il Sassuolo, dov’è approdato da talento incompiuto nel 2018, diventando poi uno dei più interessanti attaccanti della Serie A. L’Atalanta lo seguiva da tempo, ma ora l’affare è stato concluso e a gennaio l’ivoriano passerà in nerazzurro.

Leggi anche | L’Inter pensa davvero al doppio colpo in attacco dal Sassuolo

Ma potrebbe non essere l’unico caso, perché tanti nomi degli emiliani sono sul taccuino dei top club italiani (e non solo italiani), e negli scorsi giorni si era vociferato di altre possibili cessioni già nella prossima finestra di mercato: Scamacca, Raspadori, Berardi e Frattesi sono i primi della lista.

Il mercato in uscita del Sassuolo

Quello di Gianluca Scamacca è il nome più caldo delle ultime ore: Allegri avrebbe messo da parte nomi come Icardi, Aubameyang e Martial (troppo lontano Vlahovic) pur di avere il 22enne romano alla Juventus il prima possibile, ma anche l’Inter lo segue da vicino, alla ricerca di un vice-Dzeko. E poi c’è la Fiorentina, che vuole cautelarsi in vista dell’ormai certo addio di Vlahovic.

scamacca
Fonte: Insidefoto

In questa stagione, il centravanti del Sassuolo è stato spesso sacrificato (solo dopo l’infortunio di Boga ha iniziato a trovare stabilmente spazio dal primo minuto), ma è comunque stato in grado di realizzare 6 gol. 4 invece, con altrettanti assist, quelli messi a segno da Giacomo Raspadori, la punta di manovra di cui da mesi ormai si parla molto bene, ance se di recente l’interesse attorno a lui si è un po’ placato.

Calciatori positivi serie A: tantissime assenze!

A fine novembre, l’Inter sembrava disposta ad offrire 30 milioni ai neroverdi, ma forse per il suo ingaggio si potrebbe attendere l’estate. E resta da capire se sia ritenuto alternativo a quello di Scamacca o se Inzaghi e Marotta puntino a riformare la coppia d’oro del Sassuolo a San Siro. Ad ogni modo, per il momento Raspadori sembra maggiormente vicino a completare la stagione agli ordini di Dionisi.

Ancora in dubbio la situazione di Domenico Berardi, che ha vissuto una prima parte di campionato di altissimo livello, e che soprattutto già qualche mese fa aveva fatto sapere alla società di voler cambiare aria a inizio 2022. Si era fatto avanti il Leicester City, ma l’affare non è stato concluso; poi è toccato alla Fiorentina, ma anche qui nulla di fatto, con i viola che hanno ripiegato su Ikoné. Ma la pista che vuole l’ala destra (8 gol e 7 assist fin qui) lasciare il suo attuale club resta molto calda.

In questo modo, al reparto avanzato di Dionisi resterebbero sicuramente solo Defrel, Schiappacase (che però è infortunato da maggio a causa del crociato), Djuricic e Traoré (impegnato però in Coppa d’Africa). E il Sassuolo deve anche difendersi da un altro assalto, quello per Davide Frattesi, anche lui nel mirino dell’Inter in ottica di vice-Barella e al momento ritenuto addirittura una priorità, anche davanti a Scamacca.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI