Lazio, per Santos Borré non è ancora finita

Rafael Santos Borré è ancora nel mirino della Lazio per la prossima stagione, dopo che la trattativa col Gremio si è raffreddata

LEGGI ANCHE: E se André Silva andasse al Barcellona?

Può essere Santos Borré il nuovo colpo in attacco per la Lazio? Il direttore sportivo Igli Tare sembra crederci, specialmente dopo le ultime novità di mercato relative all’attaccante del River Plate.

Santos Borré doveva infatti trasferirsi dal club argentino, con cui ha vinto una Copa Libertadores nel 2018, ai brasiliani del Gremio, solo sesti nell’ultimo Brasileirão ma ansiosi di rifarsi. Tuttavia, nelle scorse ore l’affare sembra essere saltato e la punta, in scadenza col River, sarebbe ora nuovamente disponibile.

Santos Borré e il profumo dell’Europa

LEGGI ANCHE: Superclasico, una clamorosa traiettoria strozza l’urlo del River Plate – VIDEO

Rafael Santos Borré ha 25 anni, ma già da qualche tempo è uno degli attaccanti più talentuosi in Sudamerica. L’Atletico Madrid lo scovò in Colombia, al Deportivo Cali, nel 2015, acquistandolo per 5 milioni e dandolo in prestito al Villarreal; l’esperienza in Liga fu poco convincente, e così nel 2017 fu il River Plate a investire su di lui, portandolo a Buenos Aires per 3,5 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rafael Borré?? (@rafaelsantosborre)

In Argentina, sotto la guida di Marcelo Gallardo, Santos Borré si è trasformato in una punta di primissimo livello, risultando capocannoniere sia del campionato 2019/2020 che, l’anno precedente, del Mondiale per Club.

LEGGI ANCHE: Chi è Louza, il talento del Nantes che piace al Milan

Arrivato ormai in scadenza di contratto, ha suscitato l’interesse di varie squadre in giro per il mondo, tra cui proprio la Lazio. Ma ieri pomeriggio Romildo Bolzan, presidente del Gremio, spegneva le speranze biancocelesti annunciando l’esistenza di un pre-accordo col colombiano sulla base di 1,6 milioni per quattro stagioni.

Nella sera, però, dall’Argentina è arrivata una voce che ha riaperto la questione. Gustavo Yarroch, giornalista di ESPN, ha rivelato che Gallardo avrebbe suggerito al giocatore di aspettare ad accettare l’offerta dei brasiliani e puntare piuttosto a un trasferimento in Europa.

Santos Borré, come gioca

LEGGI ANCHE: Arriva dall’Ecuador il progetto sportivo per il rilancio del Numancia

Nato come centravanti, pur non essendo particolarmente alto, Rafael Santos Borré ha sempre dimostrato di essere un giocatore piuttosto efficace sotto porta (50 gol in 132 partite con il River Plate).

Gli anni in Argentina – giocando assieme a gente come Lucas Pratto, Nico De la Cruz, Juan Fernando Quintero e Julian Alvarez – gli ha permesso di espandere il proprio repertorio di ruoli in campo. In particolare, si è adattato a giocare da seconda punta, ma all’occasione anche da esterno offensivo a sinistra, se non addirittura da trequartista.

Come giocherebbe alla Lazio

LEGGI ANCHE: Caos Lazio-tamponi, processo al via: cosa è successo e cosa rischia la Lazio

In attacco la Lazio schiera solitamente Joaquin Correa alle spalle di Ciro Immobile, una coppia sulla quale Simone Inzaghi non ha il minimo dubbio. I problemi semmai riguardano le alternative: come riserva dell’argentino è arrivato in prestito dal Manchester United Andreas Pereira, che però ha giocato solo scampoli di partita, senza mai convincere l’allenatore.

Come alternative a Immobile ci sono Caicedo e Muriqi, ed entrambi sollevano qualche perplessità. L’ecuadoregno finora è stato il più utile, ma a settembre spegnerà 33 candeline; il kosovaro è stato invece del tutto evanescente, ma la Lazio ha investito 18,5 milioni su di lui.

LEGGI ANCHE: Bellanova, ex-promessa del Milan in cerca di riscatto con l’U21

Tra questi tre potrebbero partirne uno o due, e Santos Borré diverrebbe il nome migliore come sostituto, dato che per le sue caratteristiche potrebbe essere in grado di fare sia il vice Correa che, all’occorrenza, il vice Immobile.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!