Ryan Mason, chi è il nuovo allenatore del Tottenham

Ryan Mason è il nuovo allenatore del Tottenham, subito dopo l’esonero di Mourinho. Con una storia difficile alle spalle, il nuovo giovanissimo tecnico sarà affiancato da Chris Powell

LEGGI ANCHE: Cosa ha detto Ceferin a proposito della Superlega

In mezzo all’acceso dibattito sulla Superlega, spicca la notizia dell’esonero di José Mourinho dal Tottenham, attualmente settimo nella classifica della Premier League con solo un punto di vantaggio sull’Everton ottavo.

La panchina degli Spurs è stata così affidata temporaneamente al giovanissimo Ryan Mason, ex-calciatore poco noto ma abbastanza ben voluto nell’ambiente del Tottenham, alla prima esperienza da allenatore. Mason sarà affiancato da Chris Powell, anche lui ex-giocatore e con già diverse panchine alle spalle, anche se nelle categorie inferiori. Sopriamo insieme di chi si tratta.

Ryan Mason, il nuovo allenatore del Tottenham

LEGGI ANCHE: Che cos’è la Superlega e come funziona

Classe 1991, Ryan Mason è cresciuto al Tottenham, club di cui fa parte dall’età di 8 anni. Ancora adolescente, nel 2008, Juande Ramos lo aggregò alla prima squadra, e a novembre arrivò il suo debutto, in Coppa UEFA contro il NEC Nijmegen, quando però sulla panchina londinese era subentrato Harry Redknapp.

Nonostante fosse considerato una buona promessa da giovane, Mason non ha saputo confermarsi negli anni, perdendosi in una serie di prestiti in club minori (Yeovil Town, Doncaster Rovers, Millwall, Lorient). Il primo allenatore a dargli veramente fiducia, mantenendolo in rosa, è stato nel 2014 Mauricio Pochettino, che gli ha permesso di giocare due stagioni di buon livello nel Tottenham, collezionando una settantina di presenze.

LEGGI ANCHE: Nuova Champions League per il 2024: cosa dovete sapere sul nuovo format

Poi, arrivò il trasferimento per 13 milioni di euro all’Hull City. Ma, proprio mentre pareva che la sua carriera avesse finalmente trovato la propria dimensione, in un match contro il Chelsea Ryan Mason ebbe un brutto scontro con Gary Cahill, subendo un grave trauma cranico. La riabilitazione fu lunga e difficoltosa, e nel febbraio 2018 annunciò il ritiro dal calcio giocato, per evitare di aggravare le sue condizioni.

Il Tottenham lo riprese subito in società, aggiungendolo allo staff tecnico di Pochettino e poi spostandolo ad allenare l’U19. Nell’estate del 2020, Ryan Mason è stato quindi promosso a capo dell’accademia del Tottenham.

Chi è Chris Powell, che affiancherà Ryan Mason al Tottenham

LEGGI ANCHE: I due grandi precedenti della Superlega

Accanto a Mason, sulla panchina del Tottenham siederà anche Chris Powell, in qualità di assistente. Powell avrà il compito di supplire all’inesperienza del 30enne collega, grazie al suo passato da allenatore e agli anni in più: il tecnico ha infatti 51 anni e negli anni Novanta e Duemila è stato un buon terzino sinistro in Premier League, in particolare con le maglie di Swindon Town e Charlton Athletic, arrivando anche a giocare cinque partite con l’Inghilterra tra il 2001 e il 2002.

Chiusa la carriera da giocatore al Leicester City nel 2010, venne chiamato ad allenare la squara nell’ottobre successivo, subentrando come caretaker a Paulo Sousa, e venendo affiancato da Mike Stowell. Successivamente ha allenato per tre stagioni il Charlton Athletic, portandolo alla promozione in Championship e a due salvezze consecutive.

LEGGI ANCHE: Perché la Superlega non è paragonabile alla NBA

Questo è stato il periodo migliore della sua carriera da allenatore, visto che dopo ha avuto un’esperienza poco convincente all’Huddersfield Town, un rapidissimo passaggio sulla panchina del Derby County e un’altra anonima esperienza come allenatore del Southend United. A quel punto, Chris Powell è divenuto assistente dell’esperto Alan Padrew durante la sua esperienza all’ADO Den Haag, ma già la scorsa estate è tornato in Inghilterra, affiancando Ryan Mason alla guida dell’Academy del Tottenham. Oltre a questo, dal 2019 Powell è anche membro dello staff del ct della Nazionale Gareth Southgate.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!