HomeCuriositàI due grandi precedenti della Superlega

I due grandi precedenti della Superlega

La nascita della Superlega ricorda per certi versi, avvenute in passato della Coppa dei Campioni e della Premier League. Spieghiamo perché

LEGGI ANCHE: LIVE Superlega, ufficiale: il Manchester City annuncia l’uscita

LEGGI ANCHE: Che cos’è la Superlega e come funziona

La nascita della Superlega sta portando con sé tutta una serie di polemiche e argomentazioni potenzialmente infinite, e anche vari paragoni con altri campionati, come la NBA e la NFL americane. In realtà, il nuovo controverso torneo del calcio europeo ha due precedenti illustri e a cui quasi nessuno sta facendo riferimento, entrambi relativi proprio al calcio europeo.

La Superlega, per la farla breve, è un torneo annunciato ieri sera, creato da 12 club molto ricchi e famosi di Inghilterra, Spagna e Italia, che hanno rotto la UEFA, la confederazione europea, creando una sorta di alternativa alla Champions League. Il loro obiettivo è quello di gestire in proprio gli introiti del torneo, garantendosi guadgni molto maggiori a quelli attuali.

Prima della Superlega: la Coppa dei Campioni

LEGGI ANCHE: Perché è nata la Superlega europea

Qualcosa di simile era già successa negli anni Cinquanta, quando fu creata la Coppa dei Campioni, il modello da cui poi quasi quarant’anni dopo nacque la Champions League. All’epoca, la UEFA, nato nel 1954, era focalizzata sui campionati nazionali e sull’organizzazione del primo campionato europeo per nazionali (che avrebbe debuttato nel 1960). Esistevano già competizioni internazionali, limitate però ad alcune zone del continente (Coppa dell’Europa Centrale, Coppa Latina, Coppa Grasshoppers), autorizzate dalla FIFA ma organizzate dalle singole federazioni nazionali.

Nel 1954, L’Equipe propose la nascita di una vera competizione europea per club, ma UEFA e FIFA si dissero subito contrarie. Alcuni importanti club europei, attirati dal fascino sportivo dela competizione ma anche dai nuovi possibili guadagni dovuti alla vendita dei biglietti, raccolsero la proposta e decisero di creare il torneo autonomamente, opponendosi alla decisione delle due confederazioni.

LEGGI ANCHE: Perché Bayern e PSG non fanno parte della Superlega

A questo punto, la FIFA impose alla UEFA di prendere il controllo del torneo, per evitare nascesse una nuova governance del calcio europeo in opposizione a quella ufficiale. Nel 1955 venne avviata così la prima edizione della Coppa dei Campioni, come frutto di una mediazione tra club e UEFA.

Prima della Superlega: la Premier League

La storia della Premier League è ancora più simile a quella che stiamo vivendo in questi giorni con la Superlega: nel 1992 i 22 club della First Division, la massima competizione nazionale inglese, ruppero con la Football League, la federcalcio inglese, che gestiva i quattro tornei professionistici nel paese.

LEGGI ANCHE: C’è anche JP Morgan dietro la creazione della Superlega

Il motivo era che i club più ricchi volevano gestire autonomamente gli introiti dei diritti tv: fino a quel momento, tutti i guadagni delle quattro serie erano presi dalla FL e poi ridistribuiti equamente, ma le società della First Division ritenevano, essendo quei guadagni frutto principale delle loro partite, di meritare una quota maggiore.

La Premier League sarebbe dovuto così essere un campionato a parte, scollegato dalle tre divisioni della Football League, ma anche in questo caso si trovò una mediazione: il nuovo campionato venne reintegrato all’interno del sistema del calcio inglese, inserendo promozioni e retrocessioni come in passato, ma con il privilegio di poter gestire in proprio gli introiti dei diritti tv.

LEGGI ANCHE: Perché Roma e Napoli non fanno parte della Superlega

Questo ha permesso alla Premier League di diventare il campionato più ricco al mondo, e ha avviato una rivoluzione in tutta Europa, con la nascita della Lega Serie A, della Liga, e della Ligue 1. Ma anche in questo caso, il compromesso è stato necessario a ricomporre un’iniziale frattura radicale, riportando la struttura del calcio a una sostanziale normalità, garantendo comunque ai club maggiori guadagni.

LEGGI ANCHE: Perché la Superlega non è paragonabile alla NBA

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram