Che cos’è la Superlega e come funziona

Cos’è la Superlega? Proviamo a rispondere a questa domanda in maniera chiara e precisa

LEGGI ANCHE: Perché è nata la Superlega europea

È stata ufficialmente annunciata la Superlega, un nuovo torneo di calcio europeo creato da 12 club inglesi, spagnoli e italiani e separato dalla UEFA, in opposizione quindi alla Champions League. La confederazione europea e le leghe nazionali hanno già preso le distanze dal progetto, ma i club fondatori intendono farlo partire già ad agosto 2021, vale a dire dalla prossima stagione.

Cos’è la Superlega: chi sono i fondatori e i partecipanti

Innanzitutto, i partecipanti alla Superlega saranno le 12 squadre fondatrici: 6 dalla Premier League, 3 dalla Liga e 3 dalla Serie A. Nello specifico, questi club sono: Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Tottenham, Atletico Madrid, Real Madrid, Barcellona, Inter, Juventus e Milan.

A questi fondatori se ne dvrebbero aggiungere, secondo il progetto annunciato ieri, altri tre, di cui ancora non si sa molto. I 15 club sarebbero i membri fissi della Superlega, a cui si aggiungerebbero, di anno in anno, altre 5 società scelte in base ai risultati nei tornei nazionali e UEFA, anche se non sono ancora chiari i criteri né quali club sarebbe i cinque partecipanti della prima edizione.

LEGGI ANCHE: Perché la Superlega non è paragonabile alla NBA

superlega
Fonte Immagine: @ilbianconerocom (Instagram)

Cos’è la Superlega: come funziona, format e gironi

LEGGI ANCHE: Agnelli e la Superlega, un binomio storico

Le 20 partecipanti verranno suddivise in due gironi da dieci, che prevederanno gare di andata e ritorno lungo tutta la stagione, approfittando dei turni infrasettimanali (martedì e mercoledì). Le partite delineeranno delle rispettive classifiche, decisive per il passaggio al turno successivo.

Le prime tre classificate di ogni gruppo, infatti, accederanno alla fase successiva, organizzata in incontri di andata e ritorno ma ad eliminazione diretta. A queste finaliste si aggiungeranno anche altrI due club, che emergeranno da uno scontro tra le quarte e le quinte dei gironi. Infine, la finale verrà disputata in campo neutro.

Cos’è la Superlega: il quadro economico

Questo aspetto è ancora da definire, visto che al momento non si è ancora parlato degli sponsor della competizione. Ciò che si sa è che i club partecipanti verseranno una quota, aderendo a un progetto di spesa e spartendosi i ricavi, che nella prima fase sono stimati in circa 10 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE: Cos’è la Superlega Europea e perché c’è il veto della FIFA

In poche parole, la nuova Superlega prevede di poter garantire ai club partecipanti ricavi decisamente superiori a quelli dell’attuale Champions League, che se dovesse sopravvivere vedrebbe invece diminuire con grande probabilità i suoi introiti.

sorteggio quarti champions league
Fonte: @championsleague (Instagram)

Cos’è la Superlega: che succede a Champions e campionati

Il destino della Champions League è appeso a un filo: dopo aver capito che cos’è la Superlega, dovrebbe essere chiaro a tutti che il modello è proprio quello della Champions League, con l’unica differenza di formule d’accesso diverse e di una gestione relegata ai club invece che all’UEFA.

I due tornei andrebbero a sovrapporsi, ed è quindi ovvio che chi prende parte alla Superlega non giocherà la Champions League, e viceversa. Numericamente, con sole 20 partecipanti la Superlega lascerebbe molte altre società libere di gareggiare nel torneo UEFA, ma i ricavi scenderebbero di molto.

LEGGI ANCHE: È successo qualcosa di importante nella Champions League femminile

Per quanto riguarda i campionati nazionali, la Superlega non nasce in opposizione ad essi, quindi questi continuerebbero ad esistere e i club partecipanti alla nuova competizione dovrebbero continuare a farne parte. Ieri, però, UEFA e leghe nazionali sono state molto dure con il nuovo progetto, parlando di un ban delle partecipanti dalle loro competizioni. La partita, dunque, è ancora aperta.

Cos’è la Superlega: le squadre confermate

Finora, delle 20 società che parteciperanno ne sono state rese note appena 12. In tanti si sono già dissociati, come Borussia Dortmund, Bayern Monaco e RB Lipsia. Ecco le squadre confermate:

  • ARSENAL
  • ATLETICO MADRID
  • BARCELLONA
  • CHELSEA
  • INTER
  • JUVENTUS
  • LIVERPOOL
  • MANCHESTER CITY
  • MANCHESTER UNITED
  • MILAN
  • REAL MADRID
  • TOTTENHAM

LEGGI ANCHE: Perché Roma e Napoli non fanno parte della Superlega

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!