Pogba e De Ligt: Raiola spegne i sogni della Juve

Mino Raiola è intervenuto per parlare di due suoi giocatori e del rapporto con la Juventus: Pogba, che potrebbe tornare, e De Ligt, che potrebbe andarsene.

Leggi anche | A che punto siamo con il rinnovo di Bernardeschi?

Quando parla fa sempre notizia, Mino Raiola. Il procuratore più potente e discusso in Serie A è a Torino, dove in questi giorni incontrerà i dirigenti della Juventus per discutere il rinnovo del contratto di Federico Bernardeschi, in scadenza a giugno. Ma è facile che nella discussione rientreranno anche altri due suoi assistiti, Matthijs de Ligt e Paul Pogba.

Non sono mancate domande da parte della stampa su questi temi, che alimentano le speculazioni del calciomercato bianconero. Purtroppo per i tifosi, le risposte di Raiola, per quanto elusive, non lasciano trasparire buone notizie.

Raiola su Pogba: “È il momento di sognare”

Leggi anche | Pogba alla Juventus: pro e contro di un possibile ritorno

Pogba è il grande rimpianto della Juventus, specialmente oggi che a centrocampo manca un leader del suo calibro. E d’altronde le critiche che il francese ha sempre ricevuto in questi anni di magre vittorie al Manchester United non hanno fatto che diffondere l’idea che possa presto cambiare aria.

raiola
Fonte Immagine: @tuttosport

Raiola non ha dato una risposta chiara su questo punto, ma ha comunque fatto capire che nell’immediato il ritorno di Pogba alla Juve è impraticabile: “Dicembre è il mese dei sogni, e io non posso impedire a nessuno di sognarlo. Ma è meglio non parlare di lui, è ancora troppo presto per parlare del contratto”. Il contratto del centrocampista, però, scadrà a giugno, e da febbraio sarà libero di trattare con chi vorrà.

Il futuro di De Ligt

Leggi anche | Come De Ligt si è ambientato in Italia e in Serie A

Il contratto del difensore olandese è ancora molto lungo, ma negli scorsi mesi proprio Raiola aveva suggerito la possibilità di un trasferimento altrove la prossima estate. Oggi, il procuratore si è limitato invece a dire: “Siamo a novembre, non è il momento di parlarne. Dovremmo riparlarne a maggio“.

Buone o cattive notizie, non è facile da capire. Più probabilmente, Raiola vuole provare a spingere la Juventus a intavolare quanto prima le trattive per il rinnovo: secondo quanto scritto ieri da Tuttosport, il suo obiettivo sarebbe di allungare di un anno il contratto, ma riducendo la clausola rescissoria, così da rendere più facile per il giocatore cambiare squadra.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Tentazione Donnarumma

Leggi anche | Perché Donnarumma sta facendo panchina al PSG

Non poteva mancare una domanda su Gigio Donnarumma, che pochi giorni fa ha rivelato la propria delusione per lo scarso impiego al PSG e la rivalità inattesa con Keylor Navas. “Questa storia andrà a finire bene per Gianluigi. Ci vuole un po’ di pazienza, capisco che vive un momento mai vissuto prima, ma solo col dialogo si risolverà” ha detto il procuratore.

Donnarumma PSG
Fonte immagine: profilo Twitter @PSG

Ma i fastidi di Donnarumma stuzzicano le speranze di vari club, tra cui anche la Juventus, che potrebbe puntare al ritorno in Serie A dell’ex-portiere del Milan per sostituire Szczesny. Raiola non ha parlato esplicitamente di mercato (anche perché il contratto coi parigini dura fino al 2026), ma le sue parole sembrano suggerire che l’estremo difensore azzurro resterà in Francia, e che alla lunga soppianterà Navas tra i pali della prima squadra.

Leggi anche | Davvero il Milan ha “espulso” Raiola?

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI