A che punto siamo con il rinnovo di Bernardeschi?

Federico Bernardeschi è uno dei temi più discussi in casa Juventus: a giorni Mino Raiola sarà a Torino per discuterne il rinnovo. Quale futuro aspetta il numero 20 bianconero?

Un contratto in scadenza nel 2022, la non centralità ormai appurata nella Juventus, la sensazione di aver già tutto (poco, in realtà) quello che c’era da dare e una piazza che ormai, verso di lui, prova principalmente insofferenza.

Questo è più o meno il momento che sta vivendo Federico Bernardeschi alla Juventus. Pupillo di Massimiliano Allegri – ma solo suo, leggendo i commenti sui social -, che in stagione non lo sta più utilizzando con continuità, il centrocampista viola è oggi chiamato a decidere il proprio futuro.

Bernardeschi
fonte immagine: profilo Ig @fbernardeschi

Rinnovo Bernardeschi: la situazione

A giorni, secondo ciò che ci è stato raccontato da alcune indiscrezioni, Mino Raiola sbarcherà a Torino per fare il punto su alcune questioni legate ai suoi clienti. Lo farà a una scrivania e alla presenza di Federico Cherubini, ds della Juventus, col quale si parlerà di de Ligt e Ihattaren, magari di Pogba, sicuramente di Bernardeschi.

Perché Mancini ha convocato Bernardeschi per gli Europei?

L’ex Fiorentina è infatti un tema molto caldo, perché la Juventus non ha escluso a priori una eventuale proposta di rinnovo, ma andranno riviste le cifre attuali. Infatti, la situazione economica del club e il rendimento decisamente sotto tono del giocatore non permettono ai bianconeri di ragionare su ingaggi da top.

Giovani e gavetta: 5 calciatori che smentiscono la teoria di Allegri

Dai 4 milioni attuali, così, si arriverà a mettere sul piatto un prolungamento da 2,5 massimo 3 milioni di euro. Tra le parti, infine, pare ballino anche un paio di anni di differenza sulla durata. A Raiola verrà dato un ultimatum, altrimenti già da gennaio l’agente potrà lavorare per cercare nuove soluzioni per il suo assistito.

bernardeschi
fonte immagine: profilo Ig @fbernardeschi

Dove può andare Bernardeschi

La sensazione è che comunque la trattativa per il rinnovo verrà se non altro imbastita. In tal modo si cercherà di risolvere il prima possibile quello che potrebbe diventare un problema, alla lunga. Il tempo stringe e la Juventus ha altre priorità, ma non può ignorare così un asset che, ai tempi, veniva considerato importante.

Il futuro della Juventus passa da Rabiot

Viceversa, Bernardeschi dovrà trovarsi una nuova collocazione, a 28 anni – li compirà a febbraio – e con la consapevolezza di non aver sfruttato il periodo migliore in carriera. Eppure qualche club sembrerebbe essersi interessato.

Per esempio, da Francia e Inghilterra un po’ di chiamate sono arrivate. Solo sondaggi esplorativi, intendiamoci, perché a parametro zero il giocatore fa comunque gola e, una volta eventualmente non firmato il rinnovo con la Juve, si potrà puntare a un ingaggio importante.

Allegri sui giovani racconta un mondo che non esiste

L’impressione è che comunque la società voglia risolvere la questione già nelle prossime settimane, mentre il numero 20 bianconero – che in estate ha vinto l’Europeo – si è chiuso in un silenzio significativo, in attesa di novità. In un senso o nell’altro.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI