HomeSerie APlayoff serie A, come e perché si potrebbero giocare

Playoff serie A, come e perché si potrebbero giocare

Il caso di Lazio-Torino ha riaperto un’ipotesi che sembrava tramontata, ovvero quella dei playoff serie A: ecco perché potrebbero andare in scena e quale sarebbe il loro svolgimento

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna Ibrahimovic a Sanremo?

Dopo mesi in cui la Serie A ha gestito piuttosto bene il Covid, con squadre più o meno colpite e qualche rinvio, ecco che torna un caso destinato ad ostacolare il regolare svolgimento del campionato. Si tratta di Lazio-Torino, partita originariamente in programma ieri e non giocata per l’impossibilità dei granata di partire per Roma per via delle disposizioni dell’Asl cittadina.

LEGGI ANCHE: Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

Un caso che ricorda molto quello ormai noto di Juventus-Napoli, match ancora da recuperare dopo che inizialmente era stato assegnato il 3-0 a tavolino ai bianconeri. La spinosa vicenda di Lazio-Torino ha riportato in auge una possibile soluzione, proposta sia per lo scorso campionato nel caso in cui non fosse terminato regolarmente che all’inizio di quello in corso: i playoff serie A. Un’eventualità che potrebbe diventare sempre più probabile nel caso in cui si moltiplicassero i casi (come Juventus-Napoli e Torino-Lazio) in cui l’Asl supera le disposizioni del protocollo firmato dopo il lockdown.

playoff serie A

Perché potrebbero essere istituiti i playoff serie A

Playoff serie A è un termine tornato di moda principalmente per due motivi: la possibilità di nuovi casi analoghi a Lazio-Torino e il calendario fitto di impegni. Un susseguirsi di partite che potrebbe ostacolare la possibilità di recuperare entro la fine del campionato tutte le eventuali gare rinviate.

LEGGI ANCHE: Abbiamo una data per Juventus Napoli

Naturalmente, nel caso in cui alcuni match non andassero in scena, l’esito del campionato non sarebbe regolare. Un problema superabile con l’introduzione dei playoff serie A (ipotesi venuta fuori lo scorso anno, quando sembrava a rischio lo svolgimento delle giornate da completare dopo il lockdown).

LEGGI ANCHE: Lazio-Torino, rinvio o vittoria a tavolino?

Come si svolgono playoff e playout

In caso di playoff serie A, le 20 squadre del campionato verrebbero divise in due gruppi: le prime 12 giocherebbero appunto i playoff e le ultime 8 i playout. Le prime 12 verrebbero divise in due gironi da 6, con sfide di andata e ritorno. Le prime 2 di ogni girone accederanno alla Final Four, con semifinali e finale in gara secca che decreterà la vincitrice del campionato.

LEGGI ANCHE: Euro 2021, Boris Johnson propone di giocarli in Inghilterra

Meno chiaro, invece, il possibile svolgimento dei playout. La soluzione più probabile sarebbe un mini-campionato tra queste 8 squadre, con sfide di andata e ritorno e con le ultime 3 che alla fine retrocederebbero in Serie B.

LEGGI ANCHE: Torino-Sassuolo: tutti i dettagli sul rinvio e sul recupero

L’ipotesi playoff serie A è realmente possibile?

Al di là di quanto possa piacere o meno, il punto focale è la fattibilità dell’ipotesi playoff serie A. Il campionato termina domenica 23 maggio, coni giocatori della Nazionale che già il giorno dopo partono per la preparazione dell’Europe in programma in estate. Sarebbe impensabile, dunque, protrarre la stagione fino a dopo il 23 maggio privando determinate squadre dei loro nazionali.

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

La stagione dovrebbe quindi essere compressa per fare spazio a playoff e playout, stabilendo quindi una data per la fine anticipata del campionato. La questione resta di difficile soluzione, perché questo stop anticipato dovrebbe arrivare solo dopo il recupero di tutte le gare rinviate per questioni legate al Covid.

LEGGI ANCHE: Che cos’è il fondo saudita PIF, interessato all’Inter

La sensazione è che, nonostante i numerosi impegni ravvicinati, ci sia comunque la volontà di chiudere la stagione senza l’ausilio dei playoff per evitare ulteriore confusione e possibili problemi in vista degli Europei. Non sono però esclusi colpi di scena, in un calcio in cui la fluidità delle situazioni è all’ordine del giorno.

LEGGI ANCHE: Il focolaio Covid-19 al Torino, spiegato bene

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti