Pierdante Piccioni che fine fa fatto il vero Doc

0

Pierdante Piccioni è la figura reale che ha ispirato Andrea Fanti, il protagonista della serie Rai DOC – Nelle tue mani. Che fine ha fatto?

Tutti abbiamo imparato ad amare il dottor Andrea Fanti, primario di medicina interna del Policlinico Ambrosiano di Milano. Il protagonista della serie tv di Rai 1 DOC – Nelle tue mani è divenuto noto con il volto e la voce dell’attore Luca Argentero, ma non tutti sanno che in realtà il suo personaggio è ispirato a una figura realmente esistente. Stiamo parlando di Pierdante Piccioni, medico originario della provincia di Cremona divenuto celebre anche come autore di libri, la cui storia particolare è stata fondamentale per consentire agli sceneggiatori Francesco Arlanch e Viola Rispoli di costruire la serie Rai.

Nato il 30 agosto 1959 a Levata di Grontardo, vicino Cremona, Piccioni ha avuto una lunga carriera medica e accademica. È stato primario del pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Lodi e di quello di Codogno, docente universitario all’Università degli Studi di Pavia e anche consulente del Ministero della Salute. Il 31 maggio 2013 è stato vittima di un incidente sulla tangenziale di Pavia, entrando in coma, e al risveglio aveva perso la memoria degli ultimi 12 anni della sua vita. Per questo motivo ha dovuto ricostruire tutto quanto gli era successo assieme alla famiglia, ma anche ristudiare da capo tutto quanto appreso, per poter riprendere il proprio lavoro.

Da questa drammatica esperienza, Pierdante Piccioni ha poi tratto un libro, Meno dodici, scritto con Pierangelo Sapegno e pubblicato nel 2016 da Mondadori. La sua storia è divenuta così nota e ha ispirato DOC – Nelle tue mani, entrata in produzione nel 2020. Il medico ha anche partecipato come attore al secondo episodio della prima stagione, nelle vesti di un paziente, ed è tornato come guest star, interpretando un medico, nelle due successive stagioni. Oggi il vero Doc è sulla cresta dell’onda con la sua carriera tra medicina e letteratura. Pierdante Piccioni oggi ha 64 anni e ha pubblicato altri quattro libri sulla sua esperienza come medico, sempre assieme a Sapegno. Attualmente non esercita più la professione di dottore, il suo ultimo romanzo è Io Ricordo Tutto.

Potrebbe interessarti anche: Elisa Wong chi è la cinese di Doc 3: perché con Giacomo Giorgio

Doc le differenze tra Pierdante Piccioni e l’alterego Andrea Fanti

La trasformazione di Pierdante Piccioni in Andrea Fanti ha comportato molto di più di un cambio di nome e di un ringiovanimento del personaggio (Piccioni aveva 53 anni, all’epoca del suo incidente, mentre Luca Argentero aveva 42 anni nella prima stagione). L’intreccio di DOC – Nelle tue mani è completamente diverso dalla storia reale di Piccioni: come abbiamo visto, nella realtà l’incidente occorso al dottore è avvenuto in auto in tangenziale, mentre nella fiction è dovuto a un colpo di pistola del fratello di un paziente morto in ospedale.

Molto diverse anche le vicende famigliari dei due personaggi. Piccioni esce dal coma quando due figli ventenni e una moglie psicologa, mentre Fanti non ricorda che il figlio maschio Mattia è morto e che la femmina è ora una studentessa di medicina. Inoltre, il protagonista della serie Rai ha divorziato dalla moglie e intrapreso una relazione con la collega Giulia Giordano. Cambia ovviamente anche la collocazione temporale: l’incidente di Pierdante Piccioni è avvenuto nel 2013 e i suoi ricordi si sono fermati al 2001, mentre quello di Fanti avviene nel 2020, per cui i suoi ultimi ricordi risalgono al 2008.