Da Bojan all’Africa: quando il ‘nuovo Messi’ non mantiene le promesse

Ciclicamente la storia del nuovo Messi si ripete: l’ultimo predestinato ha 7 anni, gioca nel Liverpool e ha un seguito incredibile sui social network

Cercasi nuovo Messi. Tre parole, una sola ossessione, quella di trovare per forza l’erede a uno dei più grandi campioni di sempre. Il più chiacchierato del momento si trova in Inghilterra, gioca nel Liverpool e ha 7 anni.

Irlanda del Nord-Italia, nel 1958 quel precedente da dimenticare

Sì, avete capito bene: Arat Hosseini, talento dei Reds di origini iraniane, milita nell’academy e fa seconda elementare, ma ha già un seguito incredibile che lo ha portato, probabilmente suo malgrado, a prendersi la scena. Sky Sport gli ha dedicato addirittura un servizio, ponendo l’accento sul fatto che, soltanto per quanto riguarda Instagram, conta quasi 180mila follower.

Gli ex ‘nuovo Messi’: che fine hanno fatto

Un po’ di anni fa Claudio Lotito, presentando Mauro Zarate, definì il fresco rinforzo della Lazio come il ‘nuovo Messi’. In realtà, pur essendo un ottimo attaccante, Zarate non si rivelò ovviamente tale e, dopo diverse diatribe con la società, lasciò Roma per giocare con Inter e West Ham.

Jorginho rigori sbagliati in carriera: la statistica

Oggi milita in Brasile, dopo aver vinto tanto con il Boca Juniors, senza aver quasi mai visto la nazionale argentina. Dalla Masia, proprio come la Pulga, arrivavano Gai Assulin e Alen Halilovic: il primo, israeliano, attualmente ha 30 anni ed è svincolato dopo l’ultima avventura al Crema.

Infortunio Dybala | quando rientra | tempi di recupero

Il secondo ha girovagato per l’Europa, passando fugacemente dal Milan. Nuovo Messi? Macché: è quello che si deve aver pensato anche di Ryo Miyaichi, giapponese oggi rientrato in patria agli Yokohama Marinos.

bojan
Fonte immagine: Pinterest @asroma.it

Le promesse mancate

A proposito di Barcellona, come non menzionare Bojan Krkic? L’esterno offensivo cresciuto all’ombra del campione argentino è probabilmente uno dei più grandi what if del calcio europeo. Poteva essere tanto, per mille motivi ha però avuto una carriera ben al di sotto delle proprie possibilità.

Nguyen passa a Nguyen’;: 6 giocatori con lo stesso cognome nel Vietnam

In un limbo è invece Martin Odegaard, rilanciatosi alla Real Sociedad ma al momento nemmeno lontanamente paragonabile a un top europeo. E che dire di Gerardo Bruna? Ai più questo nome non dirà nulla e il perché è molto semplice: oggi, a 30 anni suonati, gioca nello Shelbourne.

Il ‘nuovo Messi’ africano

Il caso più eclatante di calciatore paragonato a Messi arriva però dall’Africa: si tratta di Amir Sayoud, trequartista per il quale nel 2009 la potenza egiziana Al Ahly rinuncia alla sua stella Abdessalam Benjelloun, cedendolo a peso d’oro all’Hibernian.

A che punto siamo con il rinnovo di Lorenzo Insigne?

A 31 anni, l’algerino non solo non ha mai mantenuto minimamente le promesse, ma la sua carriera si è sviluppata interamente nel continente africano. Altro che Messi: più che altro, un Mohammed Aboutreika molto meno famoso.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI