Home Curiosità Nuove maglie calcio: architettura ovunque, dal Barcellona al Manchester City

Nuove maglie calcio: architettura ovunque, dal Barcellona al Manchester City

nuove maglie

Nelle ultime settimane molti club hanno già esposto le nuove maglie della prossima stagione sportiva, che in via straordinaria, inizierà ben oltre le tradizionali date di agosto. Intanto, per i fan, saranno disponibili a breve i prossimi completi delle proprie squadre, di cui alcuni, sono usciti con un design tutto particolare.

E’ come una sorta di trend. Molti brand, infatti, hanno inserito nel layout delle nuove maglie da calcio anche diversi riferimenti architettonici alle città di appartenenza, sottolineando un legame col territorio che spesso, nell’iper globalizzazione di oggi, nel calcio sembra essersi un po’ ridotto.

CHI E’ NICHOLAS GONZALEZ, IL NUOVO KEMPES CHE INTERESSA AL MILAN 

Nuovi kit in bella vista, i casi di Barcellona e Marsiglia

L’ultimo caso uscito è quello della maglia da riscaldamento del Barcellona, che ha impresso nel suo layout anche le linee e lo stile delle forme disegnate in città dall’architetto Antoni Gaudì. La livrea comprende forme sinuose e ondeggianti, in pieno ricalco delle onde visibili – a Barcellona – a Parc Guell e Casa Battlò.

La maglia, pur con la delicata questione della sponsorizzazione, è griffata come da vent’anni a questa parte dalla Nike, che per quanto riguarda il primo kit, invece, ha scelto di celebrare l’edizione con cui il Barcellona ha vinto la finale di Wembley 2011.

Un altro bell’esempio, lanciato prima del kit blaugrana, è quello dell’Olympique Marsiglia. L’intuizione dei designer delle nuove maglie dei francesi, il cui campionato li ha visti chiudere al secondo posto dietro al PSG, è stata quella di inserire nella composizione delle shirt i tratti artistici di Le Corbusier, uno degli architetti più famosi al mondo.

La livrea del Marsiglia è bianca con il colletto celeste, molto minimal, ma la texture di fondo ricalca la facciata della Cité Radieuse con cui Le Corbusier, esponente del Brutalismo, aveva inaugurato la serie dell’Hunité d’Habitation.

ALESSIO CRAGNO, IL CAGLIARI HA IL SUO EROE

Il Marsiglia inoltre ha inserito l’architettura brutalista dell’architetto franco-svizzero pure nella seconda maglia, colorata blu e con colletto celeste. Sullo sfondo sono stampati – in stile cartonizzato – i disegni dei quartieri brutalisti presenti in città, che dominano tutto il pattern della seconda maglia da gioco.

Anche lo Slavia Praga ha intrapreso questa tendenza. Il club ceco ha inserito nel pattern dell’home kit – tradizionale, rosso e bianco – il simbolo araldico medievale di Praga e i segni dello Zodiaco, quest’ultimi caratteristici della città in quanto presenti in Piazza della Città Vecchia, sul perimetro del famoso Orologio Astronomico.

Non è nemmeno un caso per le nuove maglie PUMA del Manchester City, fresco dell’abrogazione del blocco imposto dall’UEFA per le prossime due partecipazioni alla Champions. I citizens infatti hanno impresso sul pattern della propria maglia le forme dei mosaici artistici realizzati, a Manchester, nei quartieri a nord della città inglese. Un riferimento esplicito alla vitalità artistica intrisa fra le vie di un certo territorio cittadino, negli ultimi anni diventato un nucleo creativo della scena fashion inglese. Il risultato, qui, è un layout interamente scheggiato, con il solito celeste puro delle storiche maglie e dei segmenti bianchi che seguono, appunto, le tracce dei mosaici cittadini.

PAUL MERSON, COME NON ESSERE UN CALCIATORE PROFESSIONISTA

Una tendenza da apprezzare, ma non del tutto nuova, e il Milan potrebbe avere una novità

Nel terz’ultimo anno di adidas con il Milan, ovvero nella stagione 2015-2016, il brand tedesco sostituì nell’home kit rossonero lo stemma del Milan con quello storico del comune di Milano, la Croce di San Giorgio. Un tributo alla città meneghina di cui i rossoneri, per anno di fondazione, ne sono stati il primo club calcistico.

Oltretutto, con quella maglia il Milan voleva anche rendere grazie all’Expo del 2015, fondamentale per l’evoluzione attuale del capoluogo lombardo, che in ogni kit – dal primo al terzo – aveva un’etichetta con i colori propri della manifestazione nell’estremità in basso.

Nuove maglie calcio
Il dettaglio con i colori di EXPO 2015 della maglia del Milan 2015-2016. Secondo alcuni media, anche i rossoneri inseriranno nelle nuove maglie della prossima stagione un riferimento all’architettura della propria città (Fonte immagine: footyheadlines.com)

Due anni fa, invece, la Fiorentina fece una scelta molto tradizionalista e decisamente apprezzata dai tifosi per la maglia da trasferta. Ogni maglia da gioco aveva un colore diverso fra i quattro che rappresentano i quartieri cittadini di Firenze. Gli stessi che giocano ogni anno il calcio fiorentino.

In generale, ogni anno, molte squadre inseriscono dei riferimenti architettonici alla propria città nei nuovi kit. Negli anni si sono visti l’Atletico Madrid, il Manchester City, il Genoa.

Anche il Napoli, ad esempio, in questa stagione aveva la terza maglia interamente dedicata all’urbanistica della città napoletana, con delle macchie sullo sfondo che disegnavano il perimetro dei quartieri cittadini. Il fatto curioso è che per la prossima stagione sembrano in diversi hanno scelto un design del genere, e tra l’altro, in attesa dell’uscita ufficiale, pare che anche il Milan si unirà a questo trend.

I rossoneri infatti, secondo le anticipazioni, avrebbero pronto un home kit PUMA disegnato sulla silhouette del Duomo di Milano. Appunto, ogni anno si vedono nuove maglie e nuovi riferimenti, ma sono sempre tributi che compaiono non in rilievo, bensì nelle seconde o terze maglie, e sono rari i club che decidono di sacrificare un’estetica più elegante in favore di un riferimento architettonico cittadino.

Eppure, il Marsiglia ha investito su questa scelta realizzando delle nuove maglie che hanno subito impressionato il mercato. Sicuramente questa scelta rappresenta la volontà di integrarsi ancora di più con i propri tifosi e puntare sull’originalità di una scelta simile. Magari, di buon auspicio per la prossima stagione.

INFORTUNIO NAINGGOLANN: QUANDO RIENTRA E TEMPI DI RECUPERO