Nazionali campioni d’Europa non qualificate al Mondiale

La condanna agli spareggi apre scenari apocalittici per l’Italia che, in caso di non qualificazione a Qatar 2022, non sarebbe l’unico campione d’Europa a non andare al successivo Mondiale

Vincere un Europeo e poi, a pochi mesi di distanza, piombare in un profondo incubo. È quello che potrebbe succedere all’Italia, che solo l’estate scorsa trionfava a Wembley per poi, alla ripresa della stagione, imboccare un tunnel pericoloso dal quale non sembra poter uscire.

Irlanda del Nord-Italia, il fallimento azzurro in cifre

Il pareggio contro la Bulgaria, poi la sconfitta con la Spagna in Nations League e altri tre pari hanno portato gli Azzurri a farsi soffiare il primo posto nel girone di qualificazione dalla Svizzera. Ora per la selezione di Mancini ci saranno i playoff, letali quattro anni fa, che ne sanciranno il futuro.

Nazionali campioni d’Europa esclusi dal Mondiale

Tuttavia, la non qualificazione dell’Italia a Qatar 2022 non sarebbe il primo caso di nazionali campioni d’Europa che non riesce a qualificarsi per il successivo Mondiale. Nel 1976 la Cecoslovacchia del famoso Antonin Panenka vinse la rassegna iridata ai rigori contro la Germania, ma due anni dopo fu assente da Argentina 1978.

Regolamento spareggi qualificazioni mondiali: che succede all’Italia?

A inizio degli anni Novanta, invece, stessa sorte toccò alla Danimarca: i danesi arrivarono per caso, causa forfait della Jugoslavia, a Euro 92 in Svezia, vincendo a sorpresa. Sembrava l’inizio di un ciclo per la Danish Dynamite, invece a USA 94 i biancorossi marcarono visita.

Infine, in tempi recenti, è toccato alla Grecia passare dallo status di campione d’Europa ad assente nella rassegna iridata per nazionali più importante del mondo. Dopo aver vinto l’Europeo nel 2004 grazie al gol di Charisteas contro il Portogallo, gli ellenici non si qualificarono a Germania 2006.

Irlanda del Nord-Italia, nel 1958 quel precedente da dimenticare

Guarda caso, l’ultimo Mondiale vinto dall’Italia, che al prossimo – in programma tra novembre e dicembre 2022 – potrebbe addirittura non esserci. A marzo, come sempre, sarà il campo a decretare il verdetto finale.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI