Mizak Asante, chi è il 15enne inseguito dalla Juventus

Mizak Asante ha solo 15 anni, eppure il suo nome è già molto popolare online e sui taccuini dei principali scout europei, compresi quelli della Juventus. Scopriamo qualcosa di più si du lui.

Leggi anche | 4 sedicenni in due anni: Klopp e il coraggio di lanciare i giovani

Dribbling in mezzo a tre giocatori a pochi passi dalla linea di fondo, ne salta un quarto, mette a sedere con eleganza anche il portiere, e infine segna in mezzo ad altri due avversari: un gol che non poteva che essere destinato a spopolare su internet, nonostante (anzi, forse anche in virtù di) una scarsa qualità del video.

Ma la vera notizia è che l’autore della rete sensazionale è solo un ragazzino ghanese di 15 anni, Mizak Asante, che ha fatto drizzare le orecchie agli osservatori dei principali club d’Europa, con alcune testae che già si sbilanciano nei soliti paragoni, ormai quasi d’obbligo, con Leo Messi.

Mizak Asante, un ragazzino alla conquista dell’Europa?

Leggi anche | Dario Essugo, lo Sporting Lisbona lancia un classe 2005

Di certo il Golden Kick di Accra, nei suoi soli cinque anni di esistenza, non ha mai avuto inrosa un giocatore che calzasse così a pennello per il nome della squadra: Mizak Asante è ancora giovanissimo, ma con un gol così non si può non parlare di lui, al punto che il video della sua rete è stato addirittura ripreso dal Guardian.

Non è la prima volta che segno un gol del genere – ha specificato tranquillamente in un’intervista successiva – Tante persone sono eccitate da ciò che ho fatto, e lo sono pure io: non è da tutti, un gol così”. Non proprio abituato alla modestia, gliene va dato atto.

Leggi anche | Gabriel Misehouy, il 2005 su cui scommette l’Ajax

Mizak Asante gioca come attaccante nel Golden Kick SC, una società ghanese di seconda divisione, e quest’anno sta facendo molto bene, dato che in Africa si parlava bene di lui già da qualche mese. Secondo molti, infatti, a breve potrebbe arrivare la prima convocazione per la Nazionale U17.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Mizak Asante, ruolo e caratteristiche

Le informazioni sul suo gioco sono ancora limitate, visto che non è facile trovare su di lui altro che non sia il video del suo ormai celeberrimo gol, che secondo alcuni potrebbe valergli addirittura il Puskas Award.

Leggi anche | La squadra più giovane d’Europa è seconda in Bundesliga

Di sicuro, in quell’occasione ha dimostrato un’incredibile padronanza del pallone, rapidità e tecnica sopraffina, che gli ha permesso di scartare mezza squadra avversaria tenendo la sfera incollata al piede. E le sue dichiarazioni successive rivelano una grande fiducia nei propri mezzi, che può essere tanto un pregio quanto un difetto, specialmente se dovesse presto confrontarsi con un livello più competitivo.

Dal canto suo, Asante ha dichiarato più volte che il suo modello di giocatore è Kylian Mbappé, e cioè una punta molto abile tecnicamente e dotata di uno scatto fenomenale, che può destreggiarsi sia da attaccante centrale che come ala. Ma tra i suoi idoli, ha inserito anche l’idolo locale Asamoah Gyan, ex-Udinese e Modena.

Leggi anche | Inaki Williams nella storia: battuto il record di Larranaga

“È molto bravo tecnicamente ed è in grado di tenere la palla – conferma Karim Zito, il tecnico delle selezioni giovanili ghanesi, che lo tiene d’occhio da tempo – Ma ha bisogno di una guida, e deve essergli insegnato come sviluppare il suo talento. È un ottimo dribblatore, ma deve essere guidato su quando dribblare e quando non dribblare“.

Chi c’è sulle sue tracce

I nomi dei club europei interessati ad ingaggiare nel prossimo futuro Mizak Asante sono molto vari, ma la maggior parte delle fonti concorda che in pole position ci sarebbero Manchester City e Manchester United, ma più di recente alla corsa si sarebbero aggiunti anche la Juventus e i belgi del Genk, sempre molto attenti allo sviluppo dei giovani.

Leggi anche | Allegri non dà fiducia ai giovani? Non proprio

Solo moda? Non è detto, perché come ha rivelato il presidente del Golden Kick Joseph Epton all’emittente locale Onua FM alcuni club stranieri stavano seguendo il gioiello ghanese da diverso tempo. “Prima del gol di Mizak avevamo già mostrato dei video delle sue abilità, e di quelle di altri nostri giocatori, a società straniere. Ma lui è l’unico ad aver suscitato un certo riscontro”.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI