Inaki Williams nella storia: battuto il record di Larranaga

Inaki Williams ha superato le 200 presenze con la maglia dell’Athletic Bilbao. La particolarità? Gioca initerrottamente da cinque anni

La partita tra Athletic Bilbao e Alaves che apre il turno pre sosta per le nazionali non sarà solo una sfida tra squadre bisognose di punti. Infatti, al fischio di inizio, Inaki Williams prolungherà un record storico senza eguali nel calcio spagnolo, toccando quota 203 presenze con la maglia dei Leoni baschi.

LEGGI ANCHE: Liga 2021/2022: risultati e classifica

La curiosità però non riguarda tanto il numero di per sé, che comunque rimane enorme, quanto le modalità con le quali è arrivato: infatti, Inaki Williams ha messo insieme questi gettoni consecutivamente. Un primato che a oggi aveva come padrone l’ex Real Sociedad Juan Antonio Larrañaga, e che difficilmente potrà essere superato a breve.

Inaki Williams, sempre presente dal 2016

Il giocatore dell’Athletic non salta infatti una partita ufficiale dall’aprile del 2016, quando questa favolosa striscia ha avuto inizio. In prima squadra dal 2014, ha sviluppato un rapporto quasi morboso con il collettivo basco, a tal punto da dichiarare a più riprese di voler terminare la propria carriera a Bilbao.

LEGGI ANCHE: Liga, i migliori 10 marcatori: Benzema raggiunge i 200 gol

Con la maglia dei Leoni, Inaki Williams ha segnato quasi 70 gol e fornito oltre 40 assist in più di 300 partite, un bottino di tutto rispetto se consideriamo la sua carta di identità – ha solo 27 anni – e quindi il potenziale che ha ancora davanti. Potrebbe, ragionevolmente, diventare uno dei migliori di sempre ad aver indossato i colori dell’Athletic.

I segreti del mestiere

In una intervista di qualche anno fa rilasciata a una tv spagnola, Inaki Williams aveva raccontato i segreti per mantenersi in forma. In primis, fare l’amore tre o quattro volte a settimana. In secondo luogo, tenersi in allenamento costante.

Infine, svagarsi concentrandosi su qualche hobby: “Ho una passione per Fortnite – dichiarò – certe volte gioco fino a notte fonda e mi capita di svegliare i vicini con le mie urla”. Williams ha anche ammesso di avere da parte “tra i 5 e i 10 milioni di euro” e che il suo idolo è Ariz Aduriz, altra istituzione del club.

“Diventare come lui sarebbe un sogno” ha detto. Serviranno impegno, dedizione e sacrificio, ma la strada intrapresa per diventare una leggenda del club sembra essere quella giusta.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI