HomeCalcio EsteroMbappé conteso tra Real, PSG e Premier: quanto vale e chi può...

Mbappé conteso tra Real, PSG e Premier: quanto vale e chi può permetterselo

Mbappé resta al PSG o se ne va? Ma soprattutto dove può andare e quanto lo si dovrebbe pagare per portarlo via da Parigi?

LEGGI ANCHE: Europa League, dove vedere le partite di stasera in tv

La tripletta del Camp Nou ha riportato Mbappé, se mai ce ne fosse bisogno, al centro del dibattito. In mezzo alle voci che vorrebbero Messi al PSG dalla prossima stagione, in molti si sono chiesti che se il club francese faccia un buon affare a puntare sull’argentino, in un momento in cui la stella di Mbappé è al massimo del suo splendore.

L’ex-Monaco, infatti, è dato da tempo vicino al Real Madrid, e la stampa madrilena non perde occasione per illustrare periodicamente dettagliati quanto ipotetici piani e strategie del Real per arrivare all’asso francese. Ma esattamente quanto costa Mbappé? Quali club lo seguono? E per lui, cosa sarebbe meglio fare?

Mbappé: costo e club interessati

LEGGI ANCHE: Il Real Madrid ha un piano per arrivare a Mbappè

L’operazione Mbappé-Real, per certi versi, non sembra molto diversa da quella Messi-PSG: se ne parla molto sulla stampa, in maniera quasi ossessiva (settimane fa, si rievocò un vecchio incontro tra il giovanissimo Mbappé e Zidane, all’epoca tecnico delle giovanili del Real, per avvalorare la tesi del trasferimento in Spagna dell’attaccante), ma quasi nulla trapela da club e giocatori.

Nel 2018, il PSG lo pagò 140 milioni al Monaco; oggi, Le Parisiene sostiene che il cartellino del ragazzo di Bondy sarebbe valutato almeno 200 milioni, una cifra che poche società possono sostenere, specialmente in questo momento storico. Ma se si parla di un possibile addio di Mbappé al PSG è perché il suo contratto scade nel 2022 e ancora non si è parlato di rinnovo: un indizio minimo, ma sufficiente a scatenare molte speculazioni da parte dei media.

LEGGI ANCHE: Come il PSG pensa di arrivare a Messi

Secondo il quotidiano francese, il Real Madrid non sarebbe neppure l’unica potenziale interessata all’attaccante (cosa che, per esempio, non si evince leggendo i numerosi articoli del giornale madrileno As sull’affare). Altri tre club sarebbero sulle tracce di Mbappé: Liverpool, Manchester City e Juventus (il cui nome, però, non è mai neppure stato tirato in ballo dalla stampa italiana, e pertanto sembra poco credibile).

Cosa vuol fare Mbappé

Difficile capire quali siano le intenzioni del francese, tendenzialmente molto riservato. Un’ipotesi è che possa aver bisogno di una nuova sfida: la Ligue 1 potrebbe iniziare a stargli stretta, e subirebbe il fascino di campionati più competitivi e di maglie con una storia maggiore del PSG. Ma sta di fatto che, al momento, pochi club al mondo possono garantirgli le possibilità di vittoria della Champions League che gli offre il PSG.

LEGGI ANCHE: Infortunio Chiellini | quando rientra | tempi di recupero

Il Real Madrid, per intenderci, ha una situazione finanziaria molto delicata, e non sta vivendo un buon periodo neppure a livello tecnico. Il Manchester City potrebbe certamente puntare su di lui, ed è certamente il club con le più concrete possibilità economiche di chiudere l’affare, ma ciò vorrebbe dire rinunciare a Messi, lasciadolo probabilmente andare al PSG. Il Liverpool forse sarebbe la soluzione tatticamente più affascinante: un velocista come Mbappé, nel gioco verticale di Klopp, sarebbe incontenibile.

La scelta di lasciare Parigi non è però una cosa da poco: significherebbe lasciare una comfort zone, ma anche la propria città natale. Ad alimentare le voci di questo malcontento ci sono soprattutto delle parole dette da Mbappé nell’ormai lontana primavera del 2019: “È tempo, per me, di avere più responsabilità“. Non si è mai capito però cosa intendesse il giocatore: la ricerca di una nuova squadra in cui sia lui la stella assoluta? La richiesta al PSG di un ruolo più importante nel club? Un’autocritica alle sue prestazioni in Europa (era la stagione della clamorosa rimonta subita dal Manchester United al Parco dei Principi)?

Il fatto di avere un contratto in scadenza tra un anno, gioca a favore dell’attaccante: difficilmente, nella prossima estate, ci sarà un club disposto a sborsare i famosi 200 milioni per strapparlo alla braccia della Francia; e allora tutto sarà rimandato al post-pandemia. Mbappé avrà così modo di guardarsi intorno e riflettere sul proprio futuro con maggiore calma. Il PSG intanto, fa sapere l’Equipe, spera di accordarsi a breve con lui per il prolungamento.

LEGGI ANCHE: Perché Toloi è il difensore giusto per l’Italia di Mancini

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti