martinez quarta
Fonte: Instagram @chinomartinezquarta96

La Fiorentina ha bloccato Lucas Martinez Quarta, uno dei difensori argentini più interessanti in circolazione. Pallino di Gallardo, può essere un innesto di grande qualità

Quando un anno fa la Sampdoria chiamò il River Plate per chiedere numi sulla situazione Lucas Martinez Quarta, i Millonarios non si fecero problemi a sparare alto nelle richieste: se lo volete, disse il presidente Rodolfo D’Onofrio, ci dovete dare 20 milioni di euro. Negli ultimi dodici mesi, però, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, a partire dal fatto che la crisi economica del club argentino – anche a causa della pandemia mondiale – è peggiorata parecchio.

OZAN KABAK, IL MURO TURCO INVALICABILE

Così, dopo che Inter e Milan si erano interessati all’articolo, alla fine Lucas Martinez Quarta andrà alla Fiorentina: il calciatore ha sostenuto le visite mediche a Buenos Aires e, a meno di cataclismi, sbarcherà in Europa per la sua prima avventura nel vecchio continente. Rocco Commisso pagherà 12 milioni di euro complessivi, divisi equamente in due due parti tra prestito oneroso e obbligo di riscatto. Così, a breve, il ‘Chino’ abbraccerà la nostra Serie A.

BAKAYOKO AL NAPOLI: PERCHÉ È L’ACQUISTO PERFETTO PER GATTUSO

L’amuleto di Gallardo

Lucas Martinez Quarta rappresenta un vero e proprio amuleto per il River Plate, ma soprattutto per Marcelo Gallardo. Il tecnico argentino ha avuto il grande merito di carpirne le potenzialità e lanciarlo in prima squadra nell’immediato post prima Copa Libertadores, quando per esigenze di bilancio il River Plate dovette cedere mezza squadra titolare. Dopo gli addii di Pezzella e Funes Mori, in mezzo alla difesa ci è così finito lui.

CALCIATORI CHE HANNO VINTO CHAMPIONS E MONDIALE

A dire la verità, nemmeno agli inizi Martinez Quarta ha dato l’impressione di patire l’impatto con il calcio di un certo livello. Anzi, Gallardo lo adora proprio per il temperamento che il ragazzo mette in campo: deciso ma mai irruento, intelligente nelle letture e pericoloso quando si spinge in area avversaria. Per questo motivo la Fiorentina, in vista di un futuro addio di Nikola Milenkovic, ha deciso di puntare su di lui.

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE GUARDARLE

Gli inizi, Buenos Aires e il doping

La traiettoria di Martinez Quarta comincia a Mar del Plata, dove già da piccolo sviluppa una certa attitudine per il gioco del calcio. Le prime esperienze sono da attaccante, prima vestendo i colori del General Urquiza e poi con il Club Deportivo Kimberley, con il quale si mette in mostra in vari tornei giovanili a tal punto che il River Plate decide di portarselo nella capitale. A Buenos Aires, Martinez Quarta fatica ad ambientarsi: gli mancano casa, amici e famiglia, dorme e studia in collegio.

GLAUBER BERTI, L’OMBRA DI ZABALETA: LA STORIA DI UN INVISIBLE MAN

Ma l’obiettivo di diventare un professionista è anche il suo più grande sogno, che il classe 1996 culla da sempre: nel 2015 arriva la prima convocazione con la prima squadra, poi l’esordio assoluto contro il Racing in campionato e la prima presenza in Libertadores contro l’Olimpia nel completano l’ascesa. Nel 2017, però, Martinez Quarta viene frenato da una squalifica di 7 mesi per doping, in seguito a una partita di coppa contro l’Emelec.

GOL E SPETTACOLO, CONTE STRIZZA L’OCCHIO ALLA NUOVA INTER

Gallardo lo perde e fatica a sostituirlo, ma il centrale argentino rientra in tempo per scrivere un altro pezzo di storia del club millonario. C’è infatti anche la sua ferma sulla Copa Libertadores 2018, vinta nella doppia finale contro i rivali di sempre del Boca Juniors. Martinez Quarta gioca titolare entrambe le sfide, contribuendo in maniera attiva a regalare una notte da sogno ai propri tifosi. E, a proposito di record, lo scorso anno ha anche segnato il gol più rapido della Superliga Argentina.

HATEBOER, INIZIO DA SOGNO: GASPERINI SE LO GODE

Lucas Martinez Quarta alla Fiorentina: caratteristiche tecniche e ruolo

Elegante, deciso negli interventi, con una tecnica di base estremamente sviluppata che si contrappone a un fisico non sviluppatissimo ma molto compatto, Lucas Martinez Quarta ha tutte le caratteristiche del difensore moderno che può adattarsi molto bene al calcio europeo. Gallardo ha fatto capire di non concordare con la sua cessione e, al momento, il River Plate non ha per le mani un sostituto valido. In Serie A, l’argentino potrebbe trovare invece il suo habitat naturale.

LAZIO E CALCIOMERCATO: QUANTO VALE LA ROSA DI INZAGHI?

A livello tattico è spendibile sia in una difesa a tre che a quattro, avendo imparato molto bene i sincronismi dal suo ormai ex allenatore. Destro naturale, ama giocare con la palla sui piedi e sovente lo si vede impostare dal basso, tentando spesso la risalita del campo in verticale. Per la Fiorentina potrebbe diventare un ottimo innesto da rotazioni, in attesa di capire se qualche big della difesa lascerà il capoluogo toscano. A queste cifre, l’affare è garantito.

Per restare sempre aggiornati, seguici su InstagramFacebook Twitter