Lobotka può essere un valore aggiunto per il Torino?

Secondo alcune voci riportate dai media napoletani, il Torino avrebbe chiesto notizie di Stanislav Lobotka, centrocampista slovacco ai margini della rosa di Gattuso. L’ex Celta può essere un’alternativa importante per Giampaolo nel ruolo di regista.

L’ultimo turno di Serie A prima di Natale ha messo di fronte Napoli e Torino. Ne è uscito un pareggio che sa di brodino per entrambe, ma l’occasione è stata probabilmente colta al balzo dalle due dirigenze per provare a imbastire qualche discorso di mercato. Tra gli esuberi di un Napoli che non sta vivendo un momento felice c’è anche Stanislav Lobotka, centrocampista slovacco arrivato in Italia un anno fa.

Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Era infatti gennaio quando, con un blitz in casa Celta, Cristiano Giuntoli si assicurò le prestazioni di uno dei mediani migliori della Liga, a livello di rendimento. Lobotka, però, ci ha messo del tempo a ritagliarsi un po’ di spazio, ma con l’arrivo in estate di Bakayoko il ragazzo è ulteriormente retrocesso nelle gerarchie di un reparto comunque molto affollato. Il Torino, viceversa, potrebbe averne bisogno.

Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

lobotka
Fonte immagine: stanleylobotka37 (Instagram)

Perché il Torino cerca un regista?

Nel calcio moderno il termine regista viene utilizzato in maniera errata. Non è un ruolo, ma un compito, che però in genere individua una certa tipologia di calciatore. Lobotka può benissimo rientrare in questa categoria, incasellato in una slot che al Torino è ormai vuota da anni. I granata cercano disperatamente una pedina che possa giostrare davanti alla difesa, ruolo fondamentale per il calcio che ha in testa Giampaolo.

Gattuso e la malattia all’occhio: cos’è la miastenia oculare

Tomas Rincon, per quanto generoso sia, non incarna il prototipo di centrocampista “basso” che piace al mister. Un profilo che manca, a tal punto da costringere Giampaolo a cambiare modulo, lasciando il suo 4-3-1-2 per tornare a un 3-5-2 più abbottonato e meno pretenzioso. Però, a gennaio, con gli innesti giusti la squadra – oggi ultima in classifica – potrebbe ritrovare vigore.

L’incomprensibile Lobotka

Che il regista serva è palese, tanto è vero che in estate si sino inseguiti vari profili. Da Torreira, il più difficile da raggiungere, all’esperto Biglia fino al giovanissimo Vera, talento argentino classe 2000 in forza all’Argentinos Juniors. Lobotka potrebbe quindi rappresentare un’occasione low cost: le società potrebbero mettersi d’accordo per un prestito con futuro riscatto, permettendo al Torino di regalare subito il rinforzo tanto richiesto a Giampaolo.

Cosa non sta funzionando nel Napoli di Gattuso

lobotka
Fonte immagine: stanleylobotka37 (Instagram)

Lobotka serve al Torino?

La risposta ovviamente sì, e lo sarebbe a prescindere dal fatto che il nome papabile sia quello di Lobotka o meno. Il Torino latita molto nella creazione del gioco in zona centrale e Rincon non ha i movimenti giusti per permettere ai centrali che impostano di saltare con efficacia la prima linea di pressione avversaria. Lobotka, in carriera, ha ricoperto un po’ tutti i ruoli della mediana.

Quindi, quando si gioca Juventus-Napoli?

Al Celta, prima con Fran Escriba e poi con Oscar Garcia, ha principalmente giocato da basso a tre, sapendosi però adattare a un modulo con un centrocampo a due, ruolo che ricopriva principalmente da giovane quando militava in Danimarca. Nei primi mesi al Napoli, invece, Gattuso lo ha utilizzato col contagocce, ma sempre davanti alla difesa.

Che cos’è il Collegio di Garanzia del CONI, che ha deciso su Juventus-Napoli?

Tecnicamente non è eccelso, ma ha tempi di gioco più veloci rispetto a Rincon e movimenti a smarcarsi ideali per un centrocampo a tre. Il suo eventuale arrivo al Torino permetterebbe a Giampaolo di riportare il venezuelano nel ruolo di mezzala di rottura e, con il contestuale arrivo di un trequartista, i granata potrebbero trovare un equilibrio tale da sostenere finalmente tre giocatori offensivi. Lobotka al Toro si farà? Difficile dirlo oggi, ma può essere una suggestione interessante.

Loren Moron al Napoli, un’opzione interessante

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!