Henderson, la battaglia per l’Europeo e la gioia del primo gol

Jordan Henderson ha lottato duramente per essere all’Europeo e il gol con l’Ucraina lo ripaga dei suoi sacrifici.

Tra i grandi protagonisti di questo Europeo c’è l’Inghilterra, che stasera si giocherà l’accesso alla finale contro la Danimarca. Trai i volti più rappresentativi della Nazionale dei Tre Leoni c’è quello di Jordan Henderson, che ha coronato un percorso importante con la sua partecipazione, e il suo ottimo rendimento, a Euro 2020 con la maglia della sua Inghilterra.

LEGGI ANCHE: L’Inghilterra ha mai vinto gli Europei?

L’Europeo di Henderson

Contro l’Ucraina, nei quarti di finale dell’Europeo, Jordan Henderson ha trovato il suo primo gol nella competizione e, in generale, il suo primo gol nella competizione. Dal suo esordio con Fabio Capello datato 17 novembre 2010, allo scorso 3 luglio contro l’Ucraina, il centrocampista ha raccolto 62 presenze e dopo più di dieci anni ha trovato finalmente il suo primo gol in Nazionale: nessun calciatore inglese ha mai dovuto attendere così tanto per la prima rete.

Un momento magico per Henderson, che corona un periodo di dura battaglia per il centrocampista del Liverpool. La sua presenza all’Europeo era tutt’altro che scontata dopo il brutto infortunio rimediato a febbraio, quando il giocatore è stato operato all’inguine ed è stato fuori per quasi tre mesi.

LEGGI ANCHE: Italia Spagna: 5-3 dcr | statistiche, migliore in campo e le parole di Mancini

Jordan Henderson ha lottato duramente per recuperare, l’obiettivo, con la stagione coi Reds praticamente sfumata, era questo Europeo cruciale per l’Inghilterra. Il percorso post-operatorio è durato addirittura 4 settimane, la voglia di Henderson di aiutare la squadra a raggiungere un posto in Champions era importante, poi però la sua concentrazione si è fissata sull’Europeo.

Il cammino per l’Europeo

Come detto dunque, quattro settimane dopo l’operazione per cominciare la riabilitazione. Henderson non si è preso un singolo giorno libero durante il suo percorso di recupero, lavorando all’AXA Training Center con sessioni extra praticamente ogni giorno.

LEGGI ANCHE: Storie degli Europei: Inghilterra-Germania del 1996

Il duro lavoro ha ripagato, col ritorno in campo nel match contro la Romania del 6 giugno. Nonostante le condizioni ovviamente non ottimali, Southgate ha deciso di non rinunciare al suo centrocampista, nonostante alcune critiche.

La presenza del centrocampista è fondamentale per l’Inghilterra, sia in campo che fuori. Il centrocampista del Liverpool è uno dei leader della squadra, una guida per i tantissimi giovani a disposizione di Southgate. Henderson ha lottato duramente per conquistarsi l’Europeo e il gol con l’Ucraina è il lieto fine per una storia di sacrificio.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!