HomeCalciomercatoLa Fiorentina è a caccia di esterni: piace Jonathan Ikoné del Lille

La Fiorentina è a caccia di esterni: piace Jonathan Ikoné del Lille

Jonathan Ikoné è il nome nuovo in chiave Fiorentina: esterno offensivo classe 1998, può lasciare Lille per 30 milioni di euro. Su di lui anche il Borussia Dortmund

Ripartire da Vincenzo Italiano significa principalmente due cose: la prima, ovviamente, è l’acquisita consapevolezza di aver affidato la panchina a uno degli allenatori italiani in rampa di lancio; la seconda, vista la stagione scorsa quando il tecnico ha guidato lo Spezia alla salvezza, è la scelta del modulo di base.

La Fiorentina che verrà sarà modellata sul 4-3-3 e, di conseguenza, anche le scelte di mercato che verranno fatte andranno tutte in quella direzione. Per esempio, serviva inspessire la batteria degli esterni offensivi e, per la fascia sinistra, i viola sono già intervenuti acquistando – a peso d’oro – Nicolas Gonzalez.

Fiorentina, occhi su Jonathan Ikoné

Un altro investimento ingente verrà fatto per l’out opposto, quello destro, dove l’ultimo nome in ordine cronologico porta dritti in casa del Lille: si tratta di Jonathan Ikoné, eclettico elemento offensivo reduce da una buonissima stagione culminata con la vittoria della Ligue 1.

Il francese, che nel curriculum vanta una lunga militanza nelle nazionali giovanili transalpine, dovrebbe lasciare il nord della Francia per via della complicata situazione economica del Lille, costretto a fare cassa con i propri gioielli. Molti sono partiti, altri lo faranno e Ikoné, tramite il suo agente, in questi giorni si sta guardando attorno.

Già, perché oltre alla Fiorentina sul classe 1998 c’è anche il Borussia Dortmund, sempre attento a questa tipologia di profili. In ogni caso, per convincere il LOSC a cederlo serviranno argomenti importanti, leggasi soldi freschi, che permettano ai francesi di puntellare le disastrose casse societarie.

Ruolo e valutazione da top

La valutazione di base, infatti, è discretamente alta: si parla di 30 milioni di euro, una cifra decisamente importante che i viola difficilmente potranno soddisfare, visti anche gli altri interventi da fare in entrata. Ma, qualora ci fosse lo spiraglio per trattare, ecco che Daniele Pradè può farsi trovare pronto.

Giocatore duttile dal punto di vista tattico, Jonathan Ikoné può ricoprire diversi ruoli dell’attacco: nell’ultima stagione, come evidenziato dal suo storico, ha agito principalmente sulla destra ma, all’occorrenza, è stato spostato anche a sinistra e talvolta utilizzato da falso nueve.

Un profilo importante, che abbina forza ed esplosività fisica a una rapidità nel breve che gli permette spesso di saltare l’uomo. Una sorta di Gyasi, per usare un parallelismo con lo Spezia di Italiano, ma oggettivamente più forte e completo.

E con esperienza internazionale. Il che non guasta, visto che la Fiorentina ha l’obiettivo dichiarato di rilanciarsi nella parte sinistra della classifica. La dirigenza è al lavoro per alzare il livello e portare avanti una strategia di svecchiamento mista al rialzo della qualità media, non può che giovare.

Nel frattempo, Jonathan Ikoné rimane il primo nome sul taccuino viola: se le pretese economiche del Lille dovessero calare, il colpo di mercato potrebbe trasformarsi da suggestione a realtà.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti