HomeCalcio EsteroJavi Puado, dalla B spagnola a eroe dell'Europeo Under 21

Javi Puado, dalla B spagnola a eroe dell’Europeo Under 21

Javi Puado è il nome in ascesa della Spagna Under 21, dopo la doppietta alla Croazia e la promozione conquistata quest’anno con l’Espanyol

LEGGI ANCHE: L’Italia under 21 deve fari i conti con un preoccupante svalutazione

La Spagna Under 21 ha faticato più del previsto contro la Croazia, nei quarti di finale dell’Europeo di categoria, e a togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato Javi Puado, attaccante poco conosciuto rispetto a tanti suoi compagni di squadra, autore però di una decisiva doppietta.

23 anni da poco compiuti, il nuovo nome di punta dalla baby Spagna di Luis De la Fuente adesso si trova in testa alla classifica marcatori del torneo, pronto a concludere in bellezza una stagione eccezionale con il suo Espanyol, che ha ricondotto in prima divisione a suon di reti.

La promessa dell’Espanyol che nessuno aspettava

LEGGI ANCHE: Myron Boadu è tra i talenti olandesi più interessanti in circolazione

In una Nazionale sovrabbondante di talento (Gonzalo Villar, Brahim Diaz, Abel Ruiz, Dani Gomez, Yeremi Pino), sorprende che un ruolo da protagonista lo abbia conquistato un ragazzo che ha trascorso l’ultima stagione in Segunda Division. Javi Puado, nato a Barcellona nel 1998, è cresciuto infatti nell’Espanyol, club nel quale ha trovato spazio solo quest’anno, dopo la retrocessione.

Il suo esordio coi Periquitos risale in verità all’agosto 2018, all’inizio di una stagione in cui il tecnico Rubi lo schierò spesso nei finali di partita. La stagione seguente venne prestato in Segunda Division al Real Zaragoza, dove Victor Fernandez lo inserì presto tra i titolari, ricavandone 4 reti e 5 assist, e sfiorando la promozione in Liga.

LEGGI ANCHE: Sarri sulla panchina della Lazio? 4-3-3 e rivoluzione in biancoceleste

Tornato alla casa madre, nel frattempo precipitata nella B spagnola per la prima volta dal 1994, Javi Puado ha trovato grande fiducia da parte del nuovo allenatore Vicente Moreno, che ne ha fatto uno dei punti fermi dell’Espanyol. Il club biancazzurro ne è stato ripagato con un’annata di altissimo livello, fatta di 12 reti e 8 assist, che hanno fatto dell’attaccante catalano una delle rivelazioni del campionato.

Il ct De la Fuente ha scelto così di portarlo in Nazionale, dandogli fin da subito un ruolo da titolare non scontato, mettendo in panchina gente come Brahim Diaz, Yeremi Pino e Manu Garcia, inizialmente considerati favoriti su di lui. E nel match d’esordio degli Europei Under 21, è stato proprio Javi Puado ad aprire le marcature contro la Slovenia, dopo un primo tempo a reti inviolate.

Javi Puado, caratteristiche tecniche

LEGGI ANCHE: Carnesecchi, l’Atalanta ha in casa il portiere del futuro

Ufficialmente, il talento dell’Espanyol è un’ala sinistra, rapida e tecnica. Ma in questa stagione in Segunda Division ha chiaramente dimostrato di aver grande fiuto per il gol, e Moreno lo ha schierato in diverse posizioni del fronte offensivo. Tendenzialmente Puado rende al meglio se schierato come punta esterna, a sinistra così come a destra, ma non è insolito vederlo giocare anche da trequartista o punta di supporto, se non anche da falso 9.

In Nazionale, durante questi Europei Under 21, ha iniziato addirittura giocando quasi da mezzala, per poi venire rapidamente avanzato sulla trequarti. Già dalla seconda sfida contro l’Italia, De la Fuente lo ha schierato da ala destra, giocando col piede invertito, ma nella sfida contro la Croazia lo aveva inizialmente tenuto fuori, per poi farlo subentrare al posto di Fernando Niño del Villarreal.

LEGGI ANCHE: Gerard Moreno, la Spagna ha trovato la sua punta per l’Europeo

Puado è quindi un giocatore di estro e una punta estremamente completa e duttile. Le sue prestazioni all’Europeo giovanile stanno stupendo tutti, a partire dal suo allenatore, e potrebbero attirare rande interesse su di lui. Nonostante questo, l’Espanyol se lo terrà stretto, pronto a farne uno degli elementi più interessanti nella prossima stagione in Liga, che sarà la prima da titolare di Javi Puado nella prima divisione spagnola.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti