HomeCalcio EsteroL'Italia verso il Galles: un'occasione per le seconde linee

L’Italia verso il Galles: un’occasione per le seconde linee

Italia-Galles chiude il programma della fase a gruppi del girone A: Azzurri favoriti, nonostante il mezzo turnover pensato da Mancini

Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale, ha confermato che in vista di Italia-Galles, partita valevole per il terzo turno di fase a gruppi degli Europei 2021, ci sarà spazio per alcune seconde linee trai giocatori che non sono stati impiegati nei primi due impegni.

Il ct, come confermato anche in conferenza stampa, ha fiducia nella rosa a disposizione e, sebbene in testa ci sia un’idea ben precisa dell’undici titolare, responsabilizzare al massimo l’intero gruppo squadra ha fatto sì che l’Italia si presentasse al via della manifestazione con l’etichetta di underdog appiccicata addosso.

Italia Svizzera Locatelli
Manuel Locatelli of Italy celebrates after scoring the goal of 1-0 during the Uefa Euro 2020 Group stage – Group A football match between Italy and Switzerland at stadio Olimpico in Rome (Italy), June 16th, 2021. Photo Andrea Staccioli / Insidefoto

Italia-Galles, turnover moderato

In vista di Italia-Galles è vietato fare calcoli: si gioca per vincere, chiudere il girone a punteggio pieno, mandare un messaggio alle avversarie a prescindere dal nome che agli Azzurri verrà riservato in vista degli ottavi di finale. Per questo motivo Mancini ha deciso qualche modifica, ma arriverà a cambiare al massimo mezzo undici rispetto alle prime due uscite.

Il reparto più toccato sarà la difesa, dove verrà riservata un’occasione dal primo minuto per Alessandro Bastoni, schierato in coppia con Francesco Acerbi: due mancini, dunque, per arginare il dominio fisico del centravanti gallese Kiefer Moore e leggere i movimenti rapidi tra le linee dei trequartisti gallesi. A sinistra chance per Emerson Palmieri, mentre Giovanni Di Lorenzo e Gigio Donnarumma troveranno spazio dall’inizio.

immobile o belotti
Fonte immagine: @AashrayaKarki87 (Twitter)

Italia-Galles, le altre variabili

Il centrocampo potrebbe, condizionale d’obbligo fino alla rifinitura, riaccogliere Marco Verratti, fuori per infortunio nelle prime due uscite ma anche un potenziale titolare da recuperare. Vero che Manuel Locatelli ha fatto molto bene con la Svizzera (ma male con la Turchia), però il centrocampista del PSG rimane un potenziale valore aggiunto.

La mezzala del Sassuolo dovrebbe comunque affiancare Jorginho in mediana, con Nicolò Barella a prendersi una giornata di riposo dopo i tanti chilometri corsi nel primi 180 minuti. Davanti Mancini, infine, concederà un’occasione a Federico Bernardeschi e Andrea Belotti, entrambi vogliosi di dimostrare il loro valore, mentre – un po’ a sorpresa – rimarrà ancora fuori Federico Chiesa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nazionale Italiana di Calcio (@azzurri)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram