HomeCalciomercatoTalento e qualità, il Milan punta su Gudmundsson

Talento e qualità, il Milan punta su Gudmundsson

Chi è Gabriel Gudmundsson, nuovo talento del calcio svedese finito nel mirino del Milan e di molte big europee

Alla scoperta di Gabriel Gudmundsson, giovane esterno sinistro svedese che ha attirato l’interesse di diversi club europei, tra cui il Milan.

LEGGI ANCHE: Barcellona club più importante al mondo: superato il Real Madrid

Gudmundsson: la sua carriera

Nato a Malmö, come Zlatan Ibrahimovic, il 29 aprile 1999. Gabriel Gudmundsson è un laterale sinistro, la cui carriera comincia allo Snöstorp Nyhem FF. Nel 2016, all’età di 17 anni, il giocatore passa all‘Halmstad, con cui esordisce il 7 maggio 2016 nella Superettan, che sarebbe la Serie B svedese.

Nel suo primo anno tra i grandi lo svedese colleziona 17 presenze in campionato, tra cui due da titolare, contribuendo alla promozione in Allsvenskan della squadra.

LEGGI ANCHE: Chi è Kayky, ruolo e caratteristiche della stella brasiliana

L’anno successivo arriva dunque anche l’esordio nella prima divisione svedese, il 9 aprile 2017, ancora minorenne, nel 2-2 ottenuto sul campo dello Jönköpings Södra. Nella sua prima stagione in Allsvenskan Gudmundsson gioca 25 presenze, 12 da titolare e 13 da subentrante, trovando anche 4 gol. Il primo risale al 20 agosto 2017, sul campo del Djurgarden.

L’Halmastad vive però una stagione difficile e a fine stagione torna in Superettan. Rimane in Svezia fino al maggio 2019, collezionato altre 41 presenze e 11 gol. Arriva quindi la chiamata del Groningen, che lo acquista per 300.000 euro. L’esordio in Olanda arriva il 3 agosto 2019 contro l’Emmen. Nella sua prima stagione in Eredivisie lo svedese gioca 11 partite, trovando 2 gol, ma viene fermato da troppi infortuni.

LEGGI ANCHE: Il Milan punta Gabriel Gudmundsson

Quest’anno il terzino si è affermato come un titolare del Groningen, giocando 22 partite ma non trovando ancora la via della rete.

Chi è Gudmundsson

Laterale sinistro, può ricoprire in pratica tutti i ruoli della fascia. Ha iniziato giocando da esterno, preferibilmente sinistro, ma anche a destra. Qualche volta è stato impiegato anche come punta centrale.

In Olanda ha progressivamente abbassato il proprio raggio d’azione, finendo per essere schierato con costanza come terzino sinistro in questa stagione. Questa sua duttilità lo rende una pedina preziosa: Gudmundsson può fare l’ala sinistra, il terzino o anche l’esterno nelle linee a tre.

LEGGI ANCHE: Splende la stella di Malinovskyi e l’Atalanta ha sempre meno bisogno di Ilicic

Secondo i media olandesi, su di lui è forte l’interesse di molti club europei. C’è il Milan, ma i partenopei dovranno vedersela con la concorrenza agguerrita di Lipsia, Borussia Dortmund e Manchester City.

Gabriel Gudmundsson è il figlio di Niklas Gudmundsson, ex calciatore svedese che ha vestito le maglie di Blackburn e Ipswich in carriera, oltre che quelle proprio di Halmstadm Malmö ed Elfsborg in patria.

 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram