manolo gabbiadini punizioni

Sei reti su calcio piazzato diretto dal 2013/2014 in Serie A. Nessun italiano ha fatto meglio di Manolo Gabbiadini, capace di agganciare il “Maestro” in questa particolare classifica.

C’è chi calcia di potenza sotto la traversa, chi tenta di beffare la barriera con un tocco rasoterra e chi, invece, cerca sempre la precisione. Il calcio di punizione, si sa, è un’arte vera e propria. Una disciplina antica nella quale provano a cimentarsi in tanti ma in cui, in fin dei conti, eccellono soltanto pochi eletti. Fenomeni assoluti come Juninho Pernambucano, autore di 77 gol su calcio da fermo tra il 1993 e il 2014.

CHI È ROGER IBAÑEZ, IL NUOVO PLAY NELLA DIFESA DELLA ROMA

E nel turno di campionato che fa registrare il primo sigillo “italiano” su calcio piazzato del fenomeno Cristiano Ronaldo, c’è un altro mago dei calci di punizione che continua a dipingere traiettorie imparabili sul terreno di gioco. Pochi passi, botta mancina e pallone che bacia il palo alla sinistra di Letica prima di terminare oltre la linea di porta. Ieri sera, Manolo Gabbiadini ha realizzato così il suo ottavo gol in questo campionato.

CHI È RAZVAN MARIN, CARATTERISTICHE DEL NUOVO TALENTO DEL CAGLIARI

Gabbiadini, agganciato “il Maestro”

Lo strepitoso gioiello contro la Spal è la cinquantesima rete in Serie A di Gabbiadini, la trentaduesima con addosso la maglia della Sampdoria. Una magia allo scadere del primo tempo che vale quasi doppio. Il 2-0 dell’ex Southampton e Napoli, infatti, non ha soltanto virtualmente chiuso la pratica con i ferraresi – poi ipotecata dal secondo gol di Linetty – ma ha anche lanciato i blucerchiati a più 7 sul terzultimo posto occupato dal Lecce.

Probabilmente non avrà assistito al match Andrea Pirlo, colui che in tema di punizioni è universalmente identificato come un fuoriclasse senza eguali. Gli sarà però giunta probabilmente notizia che, col gol realizzato ieri, Manolo Gabbiadini lo ha raggiunto in una particolare classifica. Dalla stagione 2013/2014, infatti, il blucerchiato è, al pari del “Maestro”, il giocatore italiano ad aver realizzato più gol su calcio piazzato in Serie A: ben 6.

INFORTUNIO RIBERY | QUANDO RIENTRA | TEMPI DI RECUPERO

Bologna, due volte Torino, Genoa, Udinese e Spal le avversarie colpite da Gabbiadini. Milan, Catania, Napoli, Genoa, Empoli e Torino le formazioni trafitte invece da Pirlo col suo destro fatato. Quasi una sentenza quando andava a posare il pallone sul terreno di gioco, per poi accompagnarlo in rete con una leggerezza e una precisione mai viste.

VALDIR PERES, L’ETERNO COLPEVOLE DELLA “TRAGEDIA DEL SARRIÀ”

Battere il record

Ancora 8 turni da disputare in questa stagione e un contratto con la Samp che scadrà nel prossimo 2023. Il ventottenne Gabbiadini ha ancora tanto tempo per provare ad incrementare il proprio score su calcio piazzato e staccare così quel Pirlo che, prima del ritiro, ci ha lasciato una strepitosa cartolina del suo personalissimo stile su calcio da fermo. Era il 18 giugno del 2016 quando il “Maestro” mise a segno il 3-0 del suo New York City FC sul Philadelphia Union.

INFORTUNIO BARELLA | QUANDO RIENTRA | TEMPI DI RECUPERO

Dopo aver agganciato l’ex Milan e Juventus a quota 6 reti, ora Gabbiadini punta il primato assoluto. Perché negli ultimi anni, Manolo pare uno di quei pochi eletti italiani che paiono riuscire al meglio nella difficile arte dei calci di punizione.

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook