Il Southampton diventa serbo: chi è Dragan Solak, il nuovo proprietario

Dragan Solak è il nuovo proprietario del Southampton. Ecco chi è il magnate serbo e a quanto ammonta il suo patrimonio.

C’è un nuovo arrivo tra gli investitori della Premier League: il Southampton, quattordicesimo in classifica, è stato appena acquisito dal ricco imprenditore serbo Dragan Solak. Così, il campionato inglese torna ad avere un proprietario serbo dopo circa sette anni dall’addio del controverso Milan Mandaric, che tra il 1998 e il 2015 aveva controllato a turno Portsmouth, Leciester City e Sheffield Wednesday.

LEGGI ANCHE: Chi è il ricco proprietario del Toronto FC, che cerca Insigne e Belotti

La speranza dei tifosi è che Solak si riveli un titolare più stabile e meno oscuro, specialmente dopo il flop dell’epoca di Gao Jisheng, arrivato nell’estate del 2017, ma incapace di schiodare i Saints dai bassifondi della Premier League. Oggi, con la crisi degli investimenti del calcio cinese, l’imprenditore è stato costretto a fare un passo indietro, cedendo la maggioranza delle quote a Solak.

Chi è Dragan Solak

C’è molta attesa per capire come si muoverà sul mercato la nuova proprietà e quali siano le sue effettive ambizioni di spesa. Per Dragan Solak si tratta della prima incursione nel mondo del calcio, avvenuta attraverso la nuova compagnia Sport Repubblic, nata solo lo scorso dicembre apprositamente per investire nel Southampton e in cui è socio con il danese Rasmus Ankersen, già presidente del Midtjylland e direttore sportivo del Brantford.

Senza dubbio, però, la figura di riferimento a livello economico della cordata è Solak. Nato in Serbia nel 1964 ma in possesso anche del passaporto sloveno, ha inziato a fare soldi dopo la fine delle guerre nei Balcani, con la fondazione nel 2000 di United Group, una società televisiva via cavo che, in breve tempo, è diventata un vero e proprio colosso. Oggi, offre servizi d’intrattenimento in otto diverse nazioni balcaniche, con un’utenza di crica 40 milioni di persone.

LEGGI ANCHE: Quali partite di Serie A rischiano di essere rinviate il 6 gennaio

Di lui si sa molto poco, se non che sia un grande appassionato di golf. Fino adesso, i suoi unici altri contatti con il mondo del calcio sono arrivati proprio tramite United Group, che attualmente detiene i diritti tv delle partite di Premier League in Serbia.

Nel suo paese, Dragan Solak è stato anche al centro di polemiche politiche, venendo accusato di osteggiare attarverso i suoi media l’attuale Presidente della Repubblica Aleksandar Vucic e di appoggiare invece il suo rivale Dragan Dilas.

A quanto ammonta il patrimonio di Dragan Solak

Il nuovo proprietario del Southampton è considerato senza grandi dubbi l’uomo più ricco di Serbia, e uno dei più ricchi di tutta l’ex-Jugoslavia. Si stima che la sua azienda, United Group, guadagni in media 2 miliardi di euro l’anno, mentre il suo patrimonio personale dovrebbe ammontare a 1,22 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE: Coppa d’Africa 2022: 5 calciatori da tenere d’occhio

Un giro d’affari forse non sufficiente a catapultare i Saints tra i primissimi club più ricchi della Premier League, ma che sembra rappresentare una solida base economica per il club. Il giro d’affari di Dragan Solak, infatti, non sembra molto lontano da quello dei ricchi proprietari di società come Liverpool, Everton e Brighton.

Solak ha acquistato il Southampton da Gao Jisheng per soli 100 milioni di sterline (circa 120 milioni di euro), rilevando l’80% delle quote del club, cioè la fetta precedentemente in mano all’imprenditore cinese. Il restante 20% rimane sotto il controllo della svizzera Katharina Liebherr.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI