Cosa dobbiamo aspettarci dall’arrivo di Depay al Barcellona

Depay Barcellona, adesso è ufficiale: l’olandese arriva in Catalogna a parametro, diventando per Koeman una risorsa da gestire con cura

Memphis Depay è un nuovo giocatore del Barcellona. L’annuncio è arrivato un po’ a sorpresa, soprattutto a livello di tempistiche, in un sabato pomeriggio di fine giugno. A sorpresa, perché non più tardi di qualche settimana fa l’olandese aveva dichiarato di voler pensare prima a Euro 2020 e poi al mercato.

Invece, evidentemente, la trattativa per il passaggio al Barcellona era già in fase avanzata. La Catalogna, comunque, è sempre stata la prima scelta: già l’estate scorsa, quando Depay entrava nell’ultimo anno di contratto con il Lione, i blaugrana lo aveva attirato giocandosi la carta Koeman, suo mentore sin dai tempi della nazionale olandese.

Depay al Barcellona, situazione e cifre

Depay ha così scelto il Barcellona subito dopo aver salutato la Francia: lo ha fatto a parametro zero, salutando già mesi fa i tifosi che in questi anni lo hanno incitato e gli sono stati vicini. Il Barça ha lanciato l’amo sui propri profili social pubblicando l’emoticon di un leone, l’animale che Depay a tatuato sull’intera schiena, e poi un filmato che lo ritraeva di spalle e ruggente.

In Catalogna, l’attaccante olandese arriva dopo una carriera abbastanza particolare corredata da oltre 350 presenze nel professionismo, più di 130 gol e quasi un centinaio di assist da portare in dote, distribuiti tra PSV Eindhoven, la sua prima squadra, Manchester United e appunto Lione. Anche la Juventus era interessata a lui, ma la priorità nel tempo è sempre stata quella di raggiungere Koeman.

Depay Barcellona, le gerarchie in attacco

Ora non resta da capire come con Depay Barcellona e, soprattutto, Leo Messi decideranno di implementarsi. La prima considerazione da fare è tattica, perché nella seconda parte dell’ultima stagione Koeman ha sempre schierato un attacco a due: l’olandese, che può fare tutti i ruoli dell’attacco, in tal senso è una scelta coerente.

In secondo luogo, può giocare sia con l’argentino che con Griezmann, senza dimenticare che a Barcellona di recente è anche arrivato Aguero, altra pedina particolarmente incline a giocare in una linea offensiva affiancato da un’altra punta. Insomma, il piano sembra chiaro, anche se lì davanti ci sono diversi galli pronti a cantare.

Oltre a una profonda opera di sfoltimento, quindi, sarà necessario che Koeman trovi l’alchimia giusta per far sì che le rotazioni aiutino il club a disputare al meglio tutte le competizioni. Non è ancora noto lo stipendio che Depay si vedrà corrisposto, ma di certo – visto che arriva da svincolato – sarà un ingaggio da top. Cosa che, peraltro, a Lione ha dimostrato di essere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Memphis Depay (@memphisdepay)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!