HomeCalcio EsteroLa Liga sta conoscendo il talento di De Frutos

La Liga sta conoscendo il talento di De Frutos

Cresciuto nel Real Madrid e consacratosi al Levante, Jorge De Frutos è una delle rivelazioni in questa stagione di Liga

A Navares de Enmedio, piccolo paese da poco più di un centinaio di abitanti a un’ora e mezza de Segovia, ci sono solo il Bar Faustino e il campo di paese: nel primo si concentra un alto tasso di clientela intenta a godersi la siesta pomeridiana con un buon succo di frutta in mano, nel secondo i ragazzi del paese si sfidano per ore palla al piede.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

In questo campetto si è sgrezzato Jorge De Frutos, uno dei migliori calciatori della stagione attuale in Liga. L’esterno del Levante ha fatto più volte stropicciare gli occhi dei tifosi granota grazie alle sue prestazioni condite da dribbling, assist e anche qualche gol. In quest’ultima parte di campionato, con il Levante in una posizione di classifica ampiamente tranquilla, De Frutos proverà a fare il definitivo salto di qualità.

de frutos
Fonte immagine: @SouthamptonPage (Twitter)

De Frutos, l’oro del Levante

Magari, perché no, facendo mordere le mani alla dirigenza del Real Madrid, che in estate lo ha lasciato partire senza troppi problemi. L’approdo al Ciutat de Valencia è stato decisivo per tanti motivi: in primis, perché al Levante l’eclettico talento offensivo lanciato dai merengues ha potuto ritagliarsi seriamente uno spazio da titolare, dovendo fare a meno di confrontarsi con una concorrenza oggettivamente ingiocabile.

In secondo luogo, l’incontro con Paco Lopez è stato importante e formativo: il tecnico levantino gioca con molti elementi offensivi contemporaneamente in campo, e per questo motivo De Frutos si è potuto produrre spesso in quelli che sono i pezzi forti della casa. Quando punta un avversario in uno contro uno molto spesso lo salta, ha un buon tiro ed è incline all’ultimo passaggio.

LEGGI ANCHE: Cosa dobbiamo aspettarci dalla volata finale in Liga

Tutte qualità che Paco Lopez apprezza e che, in campo, si sono tradotte con numeri importanti e gol pesanti, come quello dello 0-2 segnato al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, una fuga di oltre 50 metri palla al piede per depositare la sfera in una porta senza Oblak, salito su un calcio d’angolo in area avversaria. “I primi tempi voleva strafare – ha raccontato l’allenatore del Levante a El Pais – gli ho detto di lavorare con calma, che tutto sarebbe arrivato di conseguenza”. E aveva ragione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jorge de Frutos (@jorge_defrutoss)

Una traiettoria in provincia

Il salto in alto De Frutos lo ha fatto a 16 anni, quando dal suo piccolo paese la zia decide di convincerlo a spostarsi: il Rayo Mahajadonda lo vuole su segnalazione di un osservatore, così il ragazzo si convince che per provare a sfondare bisogna lasciare la famiglia. Dopo due anni il Real Madrid – squadra per la quale fa il tifo, cresciuto nel mito dei Galacticoslo acquista per centomila euro, ma a Valdebebas il classe 1997 si fermerà davvero poco.

LEGGI ANCHE: Luis Suarez e l’Atletico Madrid stanno dominando la Liga

I merengues infatti decidono di mandarlo subito in prestito. Valladolid e Rayo Vallecano battezzano De Frutos nel professionismo, poi il Levante sborsa 2 milioni di euro e lo acquista a titolo definitivo, convincendo il Real Madrid a non mettere una clausola di recompra in cambio di qualche bonus fissato al raggiungimento di obiettivi vari.

LEGGI ANCHE: Amazon si consolida nel calcio: in UK arriva LaLigaTV

Statistiche importanti

Affare fatto, e il resto è storia recente: secondo Mediacoach, la piattaforma che si occupa di rilevare le statistiche della Liga, De Frutos quest’anno è uno dei calciatori più veloci – a oggi mantiene una media di quasi 22 chilometri orari medi a partita -, crea più di 2 grandi occasioni ogni 90 minuti ed è uno dei migliori nella categoria dei key pass.

LEGGI ANCHE: Il Real Madrid sta già pensando al post Zidane

In campo la connessione con Hernani, altro giocatore di grande classe in forza al Levante, pare funzionare, così come la forte associatività con i vari Roger Marti, Morales e Bardhi è già stata decisiva in più di una partita. Se i granota sono una squadra consolidata lo devono anche a scelte di mercato come quella che ha portato al Ciutat de Valencia De Frutos, emarginato dal Real Madrid e decisivo in provincia, quella che è sempre stata un po’ il suo habitat naturale.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti