HomeCalcio EsteroBrasile favorito in un'edizione atipica: parte la Copa America 2021

Brasile favorito in un’edizione atipica: parte la Copa America 2021

Dieci squadre ai nastri di partenza, una favorita principale e tanti temi interessanti: la Copa America 2021 prende il via tra mille difficoltà

La Copa America 2021 non verrà di certo ricordata come l’edizione più facile da organizzare. Le mille difficoltà che hanno avvolto il continente sudamericano, d’altronde, hanno inciso in maniera decisiva, dalla scelta delle sedi disponibili all’adeguamento di un protocollo che, a poche ore dal via, fa ancora acqua da tutte le parti.

D’altronde, la pandemia è ancora realtà e con questa ci si dovrà convivere. Si gioca perché la Conmebol ha deciso così, facendo i salti mortali dopo il forfait di Colombia e Argentina, che avrebbero dovuto ospitare il torneo, e la tante problematiche del Brasile. Alla fine si giocherà, ma le premesse non sono delle migliori, come dimostrato per esempio dal violento focolaio di Coronavirus recentemente scoppiato in casa Venezuela.

Copa America 2021
Fonte: @copaamerica (Instagram)

Copa America 2021, un nuovo format

La Copa America 2021 si giocherà con un format improvvisato viste le defezioni di Australia e Qatar, inizialmente invitate per completare il quadro delle dodici partecipanti. Con le due selezioni asiatiche che hanno rinunciato causa restrizioni, la Conmebol ha diviso le dieci squadre rimaste in due gruppi di cinque selezioni ciascuno.

Il Brasile è testa di serie nella Zona Sur, in una raggruppamento completato da Colombia, Ecuador, Venezuela e Perù. L’Argentina invece è il primo nome della Zona Norte con Bolivia, Uruguay, Cile e Paraguay. In vista dei quarti, passeranno ben otto squadre su dieci che si affronteranno in quattro impianti differenti, con la finale prevista al Maracana.

Tutti dietro al Brasile

La Vinotinto dovrebbe, anzi farà, il proprio esordio proprio contro i padroni di casa del Brasile, la nazionale favorita per vincere la Copa America 2021 nonostante il clima all’interno del gruppo squadra non sia proprio serenissimo.

In questi giorni, per bocca del capitano Casemiro, la Seleçao aveva addirittura paventato un boicottaggio, tanto che la CBF si era adoperata in fretta e furia a imbastire un piano B. Alla fine Neymar e compagni hanno fatto marcia indietro, perché al soldo non si comanda.

Così il Brasile ai nastri di partenza si cuce addosso l’etichetta di schiacciasassi, come confermato dal recente cammino nel girone di qualificazione a Qatar 2022. La squadra è ricca di talento un po’ i tutti i reparti e, contrariamente al recente passato, Tite ha optato per una rosa di calciatori provenienti dall’estero con soli tre elementi su ventiquattro che militano nel campionato locale.

Le aspiranti al trono

La Copa America 2021 sarà l’occasione vedere in campo tutto il meglio che il calcio sudamericano ha da proporre. L’Argentina sulla carta parte con velleità di vittoria ma i problemi all’interno del gruppo squadra di Scaloni – uno su tutti, la continuità dei singoli – non fanno dormire sonni tranquilli al commissario tecnico dell’Albiceleste.

Anche l’Uruguay, la nazionale che ha vinto più volte questo torneo, di recente ha evidenziato qualche problema. Per ovviare, Tabarez ha chiamato tutti i pezzi da novanta a sua disposizione, compresi Cavani e Suarez, reduci entrambi da due ottime stagioni. Poco dietro un occhio lo merita la Colombia, allenata dall’ottimo Reinaldo Rueda, una sicurezza a queste latitudini. Le altre, per le briciole o poco più.

rapporto messi aguero
Fonte: @WeAreMessi (Twitter)

Le stelle della Copa America 2021

La Copa America 2021, nonostante i tanti problemi legati al contorno, sarà comunque una vetrina per le stelle del continente. Leonel Messi guiderà la spedizione dell’Argentina, affiancato da Lautaro Martinez, Angel Di Maria e perfino Sergio Aguero, fresco acquisto del Barcellona.

Il Brasile risponde con Neymar, Casemiro, Thiago Silva, Alisson e Vinicius, mentre l’Uruguay – Suarez e Cavani a parte – proporrà una grossa fetta di calciatori che militano in Serie A. A proposito di big, fa invece scalpore l’assenza di James Rodriguez nella Colombia, forse l’esclusione eccellente di questa Copa America 2021. Il Bandido, reduce da una stagione in chiaroscuro, è stato lasciato fuori non senza qualche polemica.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram