HomeCuriositàCome e dove vedere il calcio in tv dal 2021

Come e dove vedere il calcio in tv dal 2021

Il calcio in tv cambierà molto a partire dai prossimi mesi del 2021, tra nuove competizioni e riassetto dei diritti tv. Come e dove vedere le partite nei prossimi anni

LEGGI ANCHE: Diritti tv Serie A 2021-2024: tutto il campionato a Dazn

Con le ultime novità sui diritti tv arrivate ieri, con l’assegnazione a Dazn della trasmissione domestica della Serie A, abbiamo un quadro più definito di come e dove vedere il calcio tv a partire dalla seconda metà del 2021. Capiamo bene cosa potremo vedere e dove.

Il calcio in tv: la Serie A

Nella giornata di venerdì 26 marzo si è finalmente risolto lo stallo relativo ai diritti tv della Serie A in Italia: dopo 18 anni, il principale distributore del campionato italiano di calcio non sarà più Sky, ma bensì Dazn. L’offerta decisiva per il pacchetto principale ammonta a 840 milioni di euro, mentre Sky si è fermata a 750 milioni.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Sull’emittente in streaming saranno infatti visibili tutte le partite della Serie A del triennio 2021-2024: sette partite per ogni giornata saranno in esclusiva su Dazn, mentre le restanti tre saranno in co-esclusiva, saranno cioè visibili su Dazn ma anche su un altro servizio. Quest’altro servizio sarà probabilmente Sky, ma l’accordo non è ancora stato trovato e sarà necessaria una nuova offerta.

Attualmente, l’abbonamento di Dazn è di 9,99 euro al mese, ma secondo Calcio & Finanza ci sarà un aumento consistente fino a circa 30 euro al mese, ovvero lo stesso costo previsto da NowTv, il servizio in streaming si Sky limitatamente al pacchetto sportivo. In passato ci sono state spesso lamentele dell’utenza riguardo l’efficienza del servizio di Dazn, ma per risolvere questi problemi l’azienda ha stretto un accordo apposta con Tim.

LEGGI ANCHE: Mediaset punta sul calcio in streaming, la novità

Il 7 aprile, Dazn ha stretto un accordo con Cairo Communication per l’utilizzo di due canali di backup sul digitale terrestre, che serviranno a rendere la Serie A visibile anche in caso di problemi con lo streaming. Non è ancora chiaro, al momento, le modalità di questo nuovo servizio.

Il calcio in tv: la Serie B

Il calcio in tv comprende ovviamente anche la Serie B, che negli ultimi tre anni è stata un’esclusiva di Dazn. Pare difficile che l’emittente voglia confermare anche questo contratto, dopo aver speso così tanto per assicurarsi la Serie A.

L’asta per i diritti tv del campionato cadetto parte sempre dopo l’assegnazione di quelli della massima serie, quindi nei prossimi giorni si saprà di più a riguardo. Se davvero Dazn si dovesse defilare, le principali favorite per trasmettere la Serie B nel prossimo triennio sarebbero Sky ed Eleven Sports, che ad oggi ha i diritti della Serie C e offre due abbonamenti: mensile da 7,90 euro e stagionale da 69,99 euro.

LEGGI ANCHE: Al campionato di Serie C servono i naming rights?

Il calcio in tv: la Champions League

Più complicato, a livello di abbonamenti, sarà seguire la Champions League. Non basterà infatti un’unica sottoscrizione per poter seguire la competizione principale del calcio in tv: i diritti sono infatti stati suddivisi tra Sky, Mediaset e Amazon.

Sky resta il servizio che offre l’offerta più completa: 121 match a stagione a pagamento, via satellite, in digitale e in streaming (in quest’ultimo caso su NowTv). Ad oggi, il pacchetto Sky TV + Sky Calcio costa 45 euro al mese, oppure 30,90 euro al mese per 18 mesi; aver perso la Serie A potrebbe causare un ribassamento del costo quest’estate, ma non è detto, visto che l’offerta di Sky potrebbe arricchirsi ancora (con la Serie B, ad esempio).

LEGGI ANCHE: Diritti tv Champions League: ufficiale l’arrivo di Amazon. Sky e Mediaset per gli altri slot

Una sentenza del Consiglio di Stato ha vietato a Sky di trasmettere in esclusiva le partite della Champions League sul web, e questo ha aperto a una suddivisione con Mediaset. Sulla tv di Silvio Berlusconi sarà quindi possibile seguire la massima competizione europea per club per 121 partite. Di queste, 17 gratuitamente in chiaro (16 del martedì sera più la finale) e le restanti a pagamento in streaming. La chiusura di Mediaset Premium fa sì che ad oggi non si sappia su quale piattaforma e a che prezzo Mediaset potrà trasmettere queste ultime partite.

Nel prossimo triennio sarà della partita anche Amazon, che si è assicurata in esclusiva 16 partite del mercoledì sera a pagamento tramite il suo servizio Prime Video, che al momento costa 3,99 euro al mese o 36 euro all’anno (18 per gli studenti) e offre anche film e serie tv. Sempre Amazon trasmetterà anche la Supercoppa europea.

LEGGI ANCHE: Caos Lazio-tamponi, processo al via: cosa è successo e cosa rischia la Lazio

Essendo partite in esclusiva, i match di Amazon saranno diversi da quelli visibili a pagamento su Sky e Mediaset, e sarà quindi necessario fare due abbonamenti diversi (Amazon + uno tra Sky e Mediaset) per poter seguire tutta la Champions League 2021-2024.

Il calcio in tv: Europa League e Conference League

Come nel triennio che sta per concludersi l’Europa League sarà visibile per intero su Sky a pagamento. Anche in questo caso rientrerebbe la sopracitata sentenza del Consiglio di Stato, che vincolerebbe la trasmissione di altre partite della competizione anche su un competitor: si era parlato di Mediaset e Dazn, ma al momento nessuno si è ancora fatto concretamente avanti.

LEGGI ANCHE: Diritti tv: l’accordo della Serie A coi fondi di private equity e gli sviluppi della canale della Lega

Stesso discorso vale per la Conference League, la terza competizione europea per club che debutterà dal 2021/2022: Sky ha acquisito i diritti per tutto il torneo, ma in base alla sentenza non dovrebbe avere l’esclusiva assoluta. Ad ogni modo, Sky trasmetterà tutte le partite sia dell’Europa League che della Conference League.

Come detto in precedenza, ancora non si sa se il costo dell’abbonamento Sky cambierà o resterà come quello attuale. L’emittente ha perso gran parte della Serie A, ma potrebbe ancora accordarsi per tre partite a giornata; inoltre, potrebbe assicurarsi la Serie B e ha aggiunto la Conference League alla sua offerta.

LEGGI ANCHE: Amazon si consolida nel calcio: in UK arriva LaLigaTV

Ad ogni modo, per seguire tutto il calcio in tv nel prossimo triennio serviranno almeno tre abbonamenti: Dazn per la Serie A, Amazon Prime Video per una parte della Champions League e la Supercoppa europea, e Sky per il resto della Champions più Europa League e Conference League. Nel caso in cui Eleven Sports dovesse ottenere i diritti della Serie B, ci sarebbe un quarto abbonamento.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard! Ascolta anche il nostro podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti