HomeCuriositàQuali sono i migliori under-23 che non hanno ancora esordito in Nazionale?

Quali sono i migliori under-23 che non hanno ancora esordito in Nazionale?

I migliori calciatori under-23 in attesa di una convocazione in Nazionale sono l’oggetto del più recente studio del CIES Football Observatory, che potrebbe dare anche alcune indicazioni in vista degli Europei

LEGGI ANCHE: Infortunio Duvan Zapata | tempi di recupero | quando rientra

E se Gabriele Zappa trovasse un posto nella Nazionale di Mancini per gli Europei? Un’ipotesi al momento abbastanza improbabile, considerato che il 21enne terzino destro del Cagliari vanta appena una presenza nell’U21, ma secondo il CIES Football Observatory Zappa sarebbe il giovane italiano con maggiori possibilità di esordire a breve nella Nazionale maggiore.

L’ultimo report del CIES, infatti, mette in fila una serie di nomi di calciatori under-23 di tutto il mondo, e in base a quanto sono stati impiegati in stagione determina una classifica delle possibilità di venire convocati in Nazionale. Zappa guida la graduatoria azzurra, ma se guardiamo agli altri paesi scopriamo nomi molto più noti a livello internazionale.

I calciatori under-23 più interessanti d’Europa

LEGGI ANCHE: Perché Koundé è già uno dei difensori più forti del mondo

La Francia, com’era prevedibile, ha i giocatori più interessanti, a partire da Jules Koundé del Siviglia, che è sicuramente tra i nomi che potremmo ritrovare all’Europeo, nonostante la grande competizione nella difesa transalpina. I Bleus confermano di avere un serbatoio di talento impressionante, con futuri convocabili come Moussa Diaby, Boubacar Kamara, Youssouf Fofana, Benoit Badiashile, Evan N’Dicka e Maxence Lacroix.

Non sono da meno la Spagna, guidata da Marc Cucurella e Pedri, la Germania del baby-fenomeno del Leverkusen Florian Wirtz, e l’Inghilterra, che può contare su un talento come James Justin del Leicester.

LEGGI ANCHE: Questa sembra proprio la stagione di Pedri

Tra le nazioni da tenere d’occhio c’è il Portogallo, altra fucina di giovane campioni. Tra i più interessanti calciatori under-23 lusitani spicca senza dubbio Pedro Gonçalves, il centrocampista che sta trascinado lo Sporting a vincere il campionato, ma alle sue spalle c’è tutta una generazione veramente brillante. Al centro della difesa potrebbe trovare spazio David Carmo del Braga, obiettivo del Manchester United, e chissà che davanti non ottenga un’occasione anche il milanista Rafael Leão.

L’Italia sempre al palo

In risposta a tutti questi nomi, come abbiamo visto l’Italia schiera in prima linea Gabriele Zappa, terzino del Cagliari terzultimo. È risaputo che il nostro paese è indietro rispetto al resto d’Europa nella produzione di giovani talenti, e del resto lo si nota proseguendo la classifica azzurra del CIES: nella top10 troviamo soprattutto giocatori impegnati in Serie B (Ricci dell’Empoli, Frattesi del Monza, Vogliacco del Pordenone) e un solo giocatore di una squadra di vertice, Matteo Gabbia del Milan.

LEGGI ANCHE: Pedro Gonçalves, lo Sporting Lisbona ha trovato una nuova stella

Gabbia, però, vanta appena 11 presenze in stagione tra tutte le competizioni, così come Emanuel Vignato del Bologna, che qualche anno fa era considerato una promessa e oggi, sebben abbia solamente 20 anni, fa la riserva in una squadra che è 12a in Serie A. Menzione d’onore per lo Spezia, che ha due giocatori nella graduatoria del CIES dei migliori calciatori under-23 italiani che non hanno ancora esordito in Nazionale: Tommaso Pobega è in nona posizione, e Giulio Maggiore addirittura in seconda.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giulio Maggiore (@giuliomaggiore)

Come scusante per questo gap, va comunque considerato che Mancini ha integrato fin da subito tanti giovani nella sua Nazionale, che quindi non sono stati considerati dal report in quanto già parte della rosa dell’Italia. Parliamo di gente come Donnarumma, Bastoni, Locatelli, Tonali, Kean e Pellegri: a ben vedere, quindi, il nuovo corso azzurro è già in corso.

LEGGI ANCHE: Perché l’Italia è assente dalla top 50 dei migliori giovani dell’Equipe

Come vanno le cose fuori dall’Europa

Sono due “italiani” i calciatori under-23 sudamericani che secondo il CIES avrebbero le maggiori possibilità di esordire nelle proprie nazionali nei prossimi mesi. Cristian Romero sta brillando nell’Atalanta e potrebbe convincere il ct Scaloni a dargli un ruolo di primo piano in una retroguardia che, a parte Otamendi, non ha molti giocatori di esperienza internazionale.

LEGGI ANCHE: Chi è Giuseppe D’Agostino, talento del Napoli convocato da Gattuso

Più difficile, ma comunque da segnalare, la posizione in classifica di Roger Ibañez della Roma, altro difensore centrale che sta facendo molto bene quest’anno ma che si vede le porte della Seleção chiuse da giocatori di primissimo livello. Non è così da escludere, allora, che il giallorosso possa scegliere di optare per l’Uruguay, nazionalità della madre, andando a riempire il vuoto che presto potrebbe essere lasciato da Diego Godin.

LEGGI ANCHE: Il Partizan ha il miglior settore giovanile in Europa

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti