Bundesliga

Questa sera, alla Voith-Arena, si affronteranno Heidenheim e Werder Brema. Una partita importantissima per entrambe le squadre, che però si trovano a vivere due situazione completamente diverse.

I padroni di casa, infatti, hanno la possibilità di raggiungere la Bundesliga per la prima volta nella loro storia, mentre il Werder sta vivendo una delle peggiori stagioni della sua lunga e vincente storia. Di spareggi così speciali, però, ce ne sono stati tanti altri e in questo articolo andremo a vedere i 5 più emozionanti della storia della Bundesliga.

Bundesliga

St.Pauli-Kickers Stoccarda, 1990/1991

Era stata una stagione, la 1990/1991, in cui il Kaiserslautern aveva vinto la sua prima Bundesliga, riuscendo a superare in classifica il sempre dominante Bayern Monaco. Bayer Uerdingen e Hertha Berlino, invece, retrocedettero, con il terzultimo St.Pauli che dovette giocarsi lo spareggio salvezza/promozione con il Kickers Stoccarda, che oggi gioca in quarta divisione.

Fra gli anni ottanta e novanta, però, visse i suoi anni d’oro, raggiungendo per ben due volte la Bundesliga. E proprio nella stagione 1990/1991 dovette affrontare il St.Pauli in uno spareggio decisivo, che sia nell’andata sia nel ritorno vide le squadre fermarsi sull’1-1, tanto che fu necessaria un’altra partita, vinta questa volta dal Kickers Stoccarda, che poté festeggiare la seconda (e ultima) promozione in Bundesliga.

VALDIR PERES: L’ETERNO COLPEVOLE DELLA “TRAGEDIA DEL SARRIA’”

Hertha Berlino-Fortuna Düsseldorf, 2011/2012

La città di Düsseldorf non vedeva la Bundesliga da 15 anni, quando finalmente il suo Fortuna riuscì a battere nello spareggio decisivo l’Hertha Berlino, che in quella stagione non era proprio riuscito a tenere il passo delle altre squadre, anche a causa di una pessima stagione del suo bomber Adrian Ramos.

Inaspettatamente all’Olympiastadion vinsero proprio i Flingeraner, a cui bastò un pareggio in casa per centrare la tanto ambita promozione in Bundesliga. L’Hertha fece ricorso per i disordini provocati dai tifosi avversari, che secondo la dirigenza avrebbero influenzato la prestazione della squadra, ma né la Corte sportiva tedesca né la Corte federale diedero ragione ai berlinesi, che quindi ritornarono in Zweite dopo nemmeno un anno.

BARCELLONA RIDE: MESSI-GRIEZMANN DA RECORD 

Amburgo-Karlsruhe, 2014/2015

Fino a quel momento, l’Amburgo era l’unico club a non essere mai retrocesso in Zweite Liga, tanto che al Volksparkstadion era presente un orologio che contava i giorni, le ore e i minuti trascorsi dai “Dinosauri” nella massima serie. Ora ciò non esiste più, dopo che alla fine della scorsa stagione è stato smontato, ma già nel 2015 questo sarebbe potuto accadere: in quell’anno, infatti, l’Amburgo aveva raggiunto il 16esimo posto solo all’ultima giornata.

Dall’altra parte, invece, c’era il Karlsruhe, una società che da qualche anno galleggiava fra la Zweite e la Dritte Liga, nonostante negli anni novanta avesse fatto presenza fissa in Bundes. L’andata finì 1-1, con Ilicevic che pareggiò il gol di Hennings, mentre nel ritorno l’Amburgo riuscì ad agguantare lo stesso risultato al 91esimo, per poi vincere nei tempi supplementari. Un miracolo, che due anni fa si è ufficialmente concluso.

INFORTUNIO SMALLING: QUANDO RIENTRA | TEMPI DI RECUPERO

Union Berlino-Stoccarda, 2018/2019

Una promozione storica per un club che incarna dei valori “fuori moda” nel calcio di oggi. L’Union Berlino, infatti, costruita tutta sul denaro, che dispone di una liquidità fuori dal comune o che poggia le sue basi economiche su un grande imprenditore. L’Union è di tutti i suoi tifosi, che non a caso si sono impegnati in prima persona nel suo rinnovamento.

E la promozione raggiunta l’anno scorso contro uno spento e triste Stoccarda, prontamente ritornato in Bundesliga dopo un anno di inferno in Zweite, ha rappresentato il coronamento di un sogno collettivo, che si spera possa durare ancora a lunga. Dopotutto, l’11esimo posto raggiunto quest’anno è veramente un risultato straordinario.

INFORTUNIO BARELLA | QUANDO RIENTRA | TEMPI DI RECUPERO

Werder Brema-Heidenheim, 2019/2020

Il risultato è ancora incerto, ma le carte per diventare uno degli spareggi più emozionanti della storia della Bundesliga ci sono tutte. Se il Werder Brema dovesse retrocedere, assisteremmo alla terza caduta consecutiva di una grande del calcio tedesco, con l’Heidenheim che sarebbe la seconda squadra di fila a raggiungere la prima promozione in Bundesliga. Non resta che attendere il risultato.