Women’s Champions League, a Torino via alla campagna “Queens of Football”

La Women’s Champions League entra oggi nella sua fase a gironi, un evento storico su cui la UEFA punta molto, come conferma anche la nuova campagna Queens of Football

Leggi anche | Serie A Femminile 2021/2022: risultati e classifica

Non sarà solo la settimana della pausa della Nations League, questa: oggi martedì 5 ottobre inizia anche infatti la fase a gironi della Women’s Champions League, il più importante torneo del calcio femminile europeo, che quest’anno vive un momento storico.

Si tratta infatti della prima edizione strutturata come la sua più nota controparte maschile, con una fase a gironi al posto degli scontri a eliminazione diretta visti fino all’anno scorso. A ciò si aggiunge una copertura televisiva internazionale senza precedenti, grazie alla collaborazione con Dazn e YouTube. E l’Italia sarà una protagonista del torneo.

La campagna Queens of Football

Leggi anche | Mbappé conferma: “Ho chiesto al Psg di essere ceduto”

Al centro del progetto UEFA per dare maggiore visibilità al calcio femminile anche a livello di club c’è la nuova campagna Queen of Football, che proprio stasera, prima del fischio d’inizio del match inaugurale della competizione (Hoffenheim contro HB Koge, alle 18.45) darà simbolicamente il via allla Women’s Champions League a Torino, città sede della finale del prossimo 22 maggio.

women's champions league queens of football

 

Sulla facciata principale del Palazzo Reale di Torino sarà infatti proiettata un’immagine ispirata all’arte rinascimentale che raffigura alcune delle più note calciatrici attive nella competizione: Sam Kerr (Chelsea), Jordyn Huitema (PSG), Asisat Oshoala (Barcellona), Shanice van de Sanden (Wolfsburg), Sara Gama (Juventus), Christiane Endler (Lione), Alexia Putellas (Barcellona), Ji So-yun (Chelsea) e Sarah Zadrazil (Bayern Monaco).

Leggi anche | Quali sono i nomi dei ruoli nel calcio femminile?

La UEFA ha coinvolto nel progetto quattro artisti di fama internazionale per realizzare opere ispirate al calcio femminile e a questa Women’s Champions League, da presentare al pubblico in occasione della finale di Torino. Si tratta di Sophie Hird, designer britannica che lavora sui vestiti di recupero e riciclati; Tom Mimo, poliedrico visual artist originario delle Filippine; Teresa Fogolari, artisti digitale italiana che ha realizzato videoclip per The Weeknd e Rico Nasty; e Giselle Angeles Fragmatista, artista peruviana focalizzata sull’arte 3D e i nuovi media.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

La nuova Women’s Champions League

Tutto ciò farà da contorno alla riforma della Women’s Champions League, allargatasi a 16 squadre a partire dalla stagione attuale, con una nuova fase a gironi che ricalca il modello del torneo maschile.

Leggi anche | Molestie nel calcio femminile: licenziato allenatore USA

Una novità che porta con sé anche l’innalzamento del montepremi della competizione, salito a 24 milioni di euro (il quadruplo rispetto all’anno scorso), e l’ampia diffusione dei diritti tv internazionali del torneo. Infatti, tutti i match saranno visibili gratuitamente su YouTube, al canale ufficiale di Dazn.

women's champions league queens of football

Si inizia appunto questa sera, il 5 ottobre 2021, alle 18.45 con le tedesche dell’Hoffenheim (che nei preliminari hanno eliminato il Milan) avversarie delle danesi del HB Koge; alla stessa ora, l’Hacken affronterà su un altro campo l’Olympique Lione, una delle corazzate del calcio femminile europeo. Le campionesse in carica del Barcellona debutteranno invece in casa con l’Arsenal, questa sera alle 21.00.

Leggi anche | Com’è nata la Juventus Women

Una sola rappresentate italiana, la Juventus, di scena domani alle 18.45 in casa del Servette e inserita nello stesso girone di Chelsea e Wolfsburg. La fase a gironi durerà da qui alla fine del 2021, e il 20 dicembre verranno sorteggiati gli accoppiamenti dei quarti di finale, che si disputeranno a fine marzo.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI