Florian Wirtz, è nata una stella

Che Florian Wirtz fosse decisamente forte lo sapevamo già. Ma che potesse impattare in questo modo sull’economia offensiva del Leverkusen forse non ce lo aspettavamo.

Il trequartista tedesco – appartenente a quella classe del 2003 che in Germania sta sfornando talenti del calibro di Musiala – ha fino a questo momento dominato letteralmente la Bundesliga. 

Dopo aver saltato infatti la prima partita contro l’Union Berlin per un affaticamento muscolare, non c’è stata partita del Leverkusen nella neonata Bundesliga 2021/22 in cui non abbia lasciato un segno indelebile del proprio passaggio.

Leggi anche | Golden Boy 2021: chi sono i candidati della short list? 

Florian Wirtz in numeri 

Sei partite giocate, quattro assist serviti e cinque gol segnati, uno per ogni partita di Bundesliga giocata fino a questo momento. 

Wirtz debutta nella stagione in corso contro il Borussia Moenchengladbach, a circa nove minuti dalla fine: l’epilogo della gara è 4-0 per il Leverkusen con un assist servito al bacio per concludere la partita. 

A seguire ci sono il gol e l’assist – in 25 minuti – contro l’Augusta nell’1-4 esterno di metà settembre, per poi replicare con una “doppia” di gol e assist contro il Borussia Dortmund (gara finita 3-4 per i gialloneri) e contro lo Stoccarda nell’1-3 che certifica il Leverkusen tra i primi posti della classifica attuale. 

L’ultimo in ordine di tempo arriva contro il Mainz: tiro dal limite dell’area di sinistro e palla che si insacca per il gol del decisivo 1-0 per il Leverkusen. Sono 5 gol in 5 gare di Bundesliga.

Leggi anche | Le statistiche da record dell’Ajax di inizio stagione

Mancano però una presenza e un gol al computo totale: Florian Wirtz ha esordito e segnato in Europa League, contro il Ferencvaros, lo scorso 16 settembre, offrendo la vittoria per 2-1 ai tedeschi alla prima gara stagionale in Europa. 

Numeri che, se associati agli 8 gol e 8 assist nelle 38 presenze della scorsa stagione, rendono l’idea di una crescita lineare, esponenziale e potenzialmente dannosa per gli avversari di un talento assoluto. 

Florian Wirtz
Fonte immagine: profilo Ig @FlorianWirtz

Record e statistiche 

Arrivato dal Colonia nel 2020, Wirtz ha debuttato con il Leverkusen a 17 anni e 15 giorni contro il Werder Brema, segnando 19 giorni dopo il gol più giovane della Bundesliga e sfilando il primato al suo compagno di squadra Kai Havertz. 

Che poi il primato sia passato poco dopo a Mukuoko del Borussia Dortmund è elemento trascurabile ai fini della nostra narrazione. Nella realtà tangibile dell’esperienza calcistica di Wirtz, ciò che interessa è l’impatto deflagrante del suo talento sull’economia del Bayer. 

Con Gerardo Seoane arrivato in panchina al posto di Bosz, Wirtz ha mantenuto il ruolo centrale nella trequarti offensiva dei tedeschi: numero dieci – solo di ruolo visto che gioca con il 27 – e licenza di svariare ovunque gli interessi mettere in mostra il proprio talento.

Grazie a queste licenze, giunte dal maestro Bosz capace di dare alla luce calciatori dal talento funzionale come Hakim Ziyech e Kai Havertz, Wirtz è diventato un tuttocampista di primo livello, capace di decidere le partite con gol e assist, ma anche di occuparsi della fase gestionale del pallone, diventando il centro di gravità della propria squadra. 

Lasciato libero di svariare e di bearsi del proprio talento, Wirtz ha la possibilità con il Leverkusen di dar libero sfogo alla terrificante freddezza sotto porta. Nel 2021 ha segnato 17 gol per il Bayer, dal giorno del suo esordio ha fornito ben 13 assist, e in Germania non aspettano altro di vederlo in tandem con Musiala.   

Come Havertz? 

C’è però Kai Havertz.

Si, il trequartista per eccellenza degli ultimi vent’anni a Leverkusen non può che essere quel ragazzo classe ’99 capace di dominare il campionato tedesco per poi vincere la Champions League segnando in finale con la maglia del Chelsea.  

Nella Germania contemporanea è già una realtà – testimone ne sono le prestazioni all’Europeo – mentre per Wirtz è il modello di riferimento, seppur con caratteristiche diverse. 

Leggi anche | Barcellona imbarazzante, la stagione è già finita? 

A Leverkusen sanno come far sbocciare il talento dunque, e dopo aver perso Havertz alla ridondante cifra di 80 milioni di euro, con Florian Wirtz hanno deciso di tutelarsi: per festeggiare i suoi 18 anni, il Bayer gli ha offerto un contratto fino al 2026, firmato per garantirsi continuità e titolarità in un progetto che oggi è disegnato sulle sue caratteristiche. 

Se quindi il 2019 è stato l’anno in cui il mondo del calcio ha scoperto Kai Havertz, il 2021 potrà essere quello in cui Florian Wirtz metterà le mani sull’eredità del compagno di nazionale, prendendosi la Bundesliga e affacciandosi al mondo. 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!