Quanti gol può fare Vlahovic alla Juventus?

Quanto potrebbe diventare influente Vlahovic nella Juventus attuale? Ecco cosa dicono i numeri sull’apporto che il serbo potrebbe dare ai bianconeri.

È senza dubbio il colpo di questa finestra del calciomercato, e secondo molti anche quello che potrebbe cambiare la stagione (ma anche il futuro) della Juventus: l’arrivo di Dusan Vlahovic porta finalmente in dote ad Allegri il finalizzatore che voleva, mentre Morata completa il suo passaggio al Barcellona.

Un cambio in attacco che porta con sé molte aspettative, dato che dal centravanti serbo ci si attendono molti gol, quelli che il collega spagnolo ha fin qui stentato a fare. Se Morata lascia infatti la Serie A dopo 5 gol in 22 partite (più altri 3 segnati tra Champions e Coppa Italia), Vlahovic arriva con la fascia da capocannoniere del campionato, 17 reti a pari merito con Immobile.

Ma di mezzo c’è anche un evidente cambio tattico, per il serbo, dal calcio molto propositivo della Fiorentina di Italiano a quello più speculativo e attendista dei bianconeri di Allegri, che ha già visto una concreta riduzione della pericolosità offensiva di Morata (l’anno scorso, con Pirlo, 20 gol in 44 partite totali). Quanto potràsegnare Vlahovic a Torino?

LEGGI ANCHE: Perché Morata ha scelto il Barcellona

Quanti gol aspettarsi da Vlahovic alla Juventus

Ovviamente una stima precisa è impossibile da fare, visto che nel corso dei prossimi mesi ci saranno molte variabili all’opera che potrebbero influire, positivamente o negativamente, sul rendimento dell’attaccante. Ma un valido aiuto arriva dalle statistiche della stagione in corso.

Innanzitutto bisogna dire che Vlahovic ha un’eccezionale media realizzativa: i suoi expected goals (xG) in questo campionato sono 12.3, e in rapporto alle 17 reti segnate significano che il serbo ha realizzato più gol rispetto alle occasioni potenziali che gli sono capitate (la sua percentuale di successo, in questo senso, è del 138%). Per fare un raffronto, Morata ha segnato 5 gol a fronte 6,99 xG, che indicano una media realizzativa del 71,5%.

Numeri che diventano ancora più importante per la Juventus se consideriamo anche gli xG che le due squadre hanno prodotto in media per ogni partita di questo campionato. Nonostante la chiara differenza di approccio tattico, la Juventus ha prodotto più occasioni da gol della Fiorentina, con 1,7 xG a partita contro gli 1,3 della Viola.

È chiaramente da tenere in considerazione il fatto che Vlahovic era il principale terminale offensivo dei toscani (il secondo miglior realizzatore della squadra è Biraghi con sole 4 reti), mentre alla Juventus la distribuzione delle reti è più equa, con Dybala a 7, Morata a 5, Cuadrado a 4, e così via. Inoltre, il serbo era anche il rigorista della Viola (5 dei suoi 17 gol sono arrivati dal dischetto), e non è detto che alla Juve potrà togliere questo privilegio a Dybala.

Ma anche togliendo i rigori, la media realizzativa di Vlahovic resta impressionante, prossima al 100% sulla quota del xG. Se ipotizziamo che alla Juventus sarà messo nelle stesse condizioni di segnare che aveva Morata, il 21enne serbo potrebbe arrivare a segnare altri 6 o 7 gol nelle ultime 15 partite della Serie A.

LEGGI ANCHE: Chi c’è dietro Vlahovic: l’incredibile storia del procuratore e la richiesta shock

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI