Chi c’è dietro Vlahovic: l’incredibile storia del procuratore e la richiesta shock

Darko Ristic è l’uomo che si cela dietro le prestazioni di Dusan Vlahovic. Il procuratore dell’attaccante della Fiorentina ha fatto la sua richiesta

Mafia e politica serba, ma anche calcio giocato e organizzato: Darko Ristic, l’agente che sta tenendo sotto scacco la Fiorentina tessendo la tela dietro la futura cessione di Dusan Vlahovic, è al centro di questo vortice non troppo chiaro di cui si è occupato anche Report. 

Trasmessa lo scorso sei dicembre su Rai Tre, l’inchiesta di Report riguardo l’International Sport Office ha fatto il giro della penisola, portando alla luce diversi dubbi riguardo l’operato di tale agenzia. 

LEGGI ANCHE: Chi è Gori, il possibile vice Vlahovic alla Fiorentina

Darko Ristic: politica, calcio e Vlahovic

Una commissione da 10 milioni di euro: questa la base di partenza che qualsiasi squadra voglia acquistare Vlahovic dovrà prendere in considerazione per avvicinarsi alle prestazioni del giovane classe 2000. 

Darko Ristic, forte del trasferimento da 1,95 milioni fatto registrare a favore della Fiorentina nel 2018 e del valore di mercato lievitato del centravanti, ha posto le condizioni di partenza per invitare l’entourage di Vlahovic a scegliere una piuttosto che l’altra squadra per il suo prossimo futuro. 

Fondata nel 2015 da Branko Radovanovic e Dejan Grgic, la International Sport Office ha alle sue dipendenze diversi intermediari che si occupano principalmente del caso Vlahovic. Primo fra tutti il procuratore Darko Ristic, affiancato da Danilo Vucic, figlio dell’attuale presidente della Serbia, Aleksandar, e molto vicino al centravanti. 

A seguire Dejan Grgic, già citato come fondatore dell’agenzia, oggi impegnato nelle trattative dirette con il club viola. Gli intrecci sono dunque moltissimi: ad esponenti della mafia serba con cui sembra che Danilo Vucic si sia fatto ritrarre tempo addietro, ai legami con la vera e propria politica del paese, fino a quelli con il Partizan, club nel quale Darko Ristic possiede contatti diretti con la dirigenza. 

LEGGI ANCHE: Dove va Vlahovic? Tutte le opzioni del bomber della Fiorentina

Quanto costa Dusan Vlahovic?

Fatto un rapido excursus su coloro che tengono i fili della storia di Dusan Vlahovic, la domanda che più conta in questo momento è una soltanto: quanto costa Dusan Vlahovic? 

Come anticipato, Darko Ristic ha posto in 10 milioni la base da cui partire per quello che riguarda le commissioni agli agenti, necessarie per far si che il giocatore scelga una squadra piuttosto che un’altra. 

In seconda battuta c’è poi la richiesta della Fiorentina. Il club di Commisso – che ha recentemente chiuso i rapporti con gli agenti di Vlahovic – ha offerto 3 milioni all’anno al centravanti ricevendo un sonoro diniego alla possibilità di rinnovare. 

Il contratto che lega vicendevolmente Vlahovic e la Viola quindi ha durata fino al giugno 2023, momento in cui il centravanti potrà liberarsi a zero lasciando così la Fiorentina senza la possibilità di monetizzare sulla sua cessione. Per evitare tale eventualità, la richiesta viola dovrebbe essersi attestata sui 90 milioni di euro per far partire a gennaio il centravanti. 

Forte di 16 gol in 20 partite, Vlahovic potrebbe spingere con Darko Ristic per andare via già nel mercato invernale, accasandosi molto probabilmente all’estero – Manchester City e Atletico Madrid prime fra le altre – e portando moneta sonante nelle casse viola. 

Certo è che, se il giocatore dovesse restare oltre il mercato di gennaio, le richieste viola in vista della prossima estate dovranno necessariamente scendere: il valore di mercato attuale del centravanti è di circa 70 milioni di euro (dati Transfermarkt), destinati a scendere a causa dell’approssimarsi della conclusione del contratto. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI