Cosa succede a Varane e Sergio Ramos?

Varane e Sergio Ramos non stanno vivendo un buon inizio di stagione dopo aver lasciato il Real Madrid. L’ex coppia di centrali della Casa Blanca sta infatti affrontando diverse problematiche nel corso di questi primi mesi lontani dalla Spagna. 

Infortuni, assenze prolungate e contratti faraonici non ancora onorati appieno: questa la situazione in cui versano Varane e Sergio Ramos, centrali pluricampioni d’Europa e del Mondo con Real Madrid e Spagna, oggi in palese difficoltà. 

Manchester United e Paris Saint Germain avevano battuto due colpi di primo livello nell’estate scorsa firmando rispettivamente Varane e Sergio Ramos per rinforzare la propria retroguardia, ma fino a questo momento entrambi hanno deluso. 

Leggi anche | Milan si qualifica agli ottavi di Champions se …  le combinazioni

Varane e Ramos: è già fallimento? 

Fallimento no, sia chiaro. Ma se parliamo di Varane e Sergio Ramos non possiamo far altro che interrogarci sul tipo di stagione che stanno affrontando. 

Lontani da Madrid i due centrali difensivi hanno praticamente sempre guardato i compagni dalla tribuna, lottando con infortuni di lungo corso – Ramos – o di persistente insistenza – Varane – riducendosi a seconde scelte nel roster delle nuove squadre. 

Leggi anche | Un problema (insospettabile) nello spogliatoio del PSG 

Tra l’altro, in entrambi i casi Manchester United e Paris Saint Germain avrebbero fortemente bisogno di loro. Se in Inghilterra lo United sta arrancando anche difensivamente parlando – e quindi un rientro a pieno regime di Varane sarebbe ottimale – a Parigi le cose vanno meglio, ma certamente vorrebbero vedere fruttare l’investimento estivo. 

classifica champions league vinte
Fonte: @realmadrid (Instagram)

Sergio Ramos: cosa succede? 

L’infortunio di Sergio Ramos ad esempio non gli ha ancora permesso di esordire con la maglia del PSG. Le uniche immagini che abbiamo risalgono alla presentazione magniloquente che lo vide al fianco di Messi e Donnarumma salutare il pubblico del Parco dei Principi, e da allora il campo lo ha visto solo in qualche pallido allenamento. 

Per questo, nelle ultime ore si sono rincorse varie voci riguardo alla possibilità che il PSG stracci il suo contratto, investendo nella rescissione ma permettendosi di tornare sul mercato per comprare un rincalzo per Marquinhos e Kimpembe. 

Una situazione che non si poteva prevedere, soprattutto date le dichiarazioni di Leonardo che, al momento dell’acquisto, si diceva conscio dei problemi fisici dell’ex capitano del Real Madrid. 

Sergio Ramos
Fonte immagine: profilo Twitter @SergioRamos

Varane e lo United 

Dell’ex coppia di centrali marinisti manca l’analisi su Raphael Varane. Il difensore francese è arrivato in pompa magna in estate al Manchester United, seguito poi da Cristiano Ronaldo e preceduto da Jadon Sancho, in uno spogliatoio volto a inseguire il sogno Premier League. 

Fino a questo momento però, Varane ha messo insieme solamente nove presenze (e un assist) con la maglia dei Red Devils, soffrendo diversi infortuni di natura muscolare. 

L’ultimo in ordine di tempo è l’infortunio occorso al bicipite femorale durante la gara contro l’Atalanta, problema che lo terrà fuori gioco per almeno un mese costringendolo a saltare le gare contro Manchester City, Watford, Villarreal, Chelsea e Arsenal. 

Un problema questo che fa seguito all’infortunio al muscolo inguinale riportato durante l’ultimo atto della Nations League, competizione vinta dalla Francia sulla Spagna ma che è costata diverse settimane di stop al centrale dello United. 

 Il Real Madrid? 

Ma come va il Real Madrid senza Varane e Sergio Ramos? La squadra di Carlo Ancelotti si è profondamente rinnovata dopo l’addio delle sue colonne portanti, aggiungendo al pacchetto difensivo David Alaba e puntando molto su Eder Militao, centrale brasiliano costato 50 milioni due stagioni fa. 

Leggi anche | Perché Benzema può vincere il Pallone d’Oro

Se nelle promise battute di questa stagione sembrava che mancasse unità in una squadra rivoluzionata nella sua anima, ecco che il lavoro di Ancelotti è uscito allo scoperto in breve tempo. Karim Benzema è tornato a vestire i panni del mattatore delle difese nazionali e internazionali, mentre Vinicius Jr sta degnamente rimpiazzando l’eterno infortunato Eden Hazard. 

La Casa Blanca sta quindi viaggiando a velocità raddoppiata rispetto allo scorso anno, nonostante la partenza di varane e Sergio Ramos: secondi in campionato con dodici gol subiti in undici partite, e primi nel girone di Champions con sole tre reti incassate in quattro partite. 

Il problema, ad oggi, è dunque tutto di Varane e Sergio Ramos. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI