Tomas Vaclik, un’occasione a zero per il Napoli: chi è il portiere della Repubblica Ceca

Tomas Vaclik è stato opzionato dal Napoli di Spalletti. Un nuovo inquilino per la porta degli azzurri, in vista della rivoluzione che potrebbe colpire Ospina.

Dopo l’ennesima annata in cui il dubbio riguardo chi fosse il designato difensore della porta del Napoli ha attanagliato il San Paolo, questa dovrebbe essere la stagione della definitiva consacrazione di Meret come titolare. 

A questo proposito, David Ospina – portiere colombiano classe ’88 – potrebbe decidere di salutare Napoli per cercarsi un posto da titolare dove concludere la carriera. 

Leggi anche | Musso all’Atalanta e tutto il domino dei portieri in Serie A

Tomas Vaclik: l’accordo con il Napoli 

Il pre accordo è dunque ufficiale: secondo quanto riportato da più parti nelle ultime ore, Tomas Vaclik ha raggiunto un accordo di massima con il Napoli dopo essere andato in scadenza di contratto con il Siviglia, suo ultimo club di un’epopea interessante.

Il portiere ceco – titolare nella Repubblica Ceca che sta impressionando agli Europei di quest’estate – ha collezionato fino a questo momento 4 presenze mantenendo la porta inviolata per due volte e subendo solamente due reti nel corso della competizione. 

Leggi anche | Tre colpi per la Juventus: un acquisto per reparto

L’accordo con i partenopei prevede tre opzioni possibili: la prima racconta di una partenza di David Ospina e dell’arrivo di Tomas Vaclik come secondo di Meret, nell’ottica di un ricambio all’interno delle gerarchie partenopee.

Le altre due, invece, prevedono la permanenza di Ospina e la conseguente partenza in prestito di Vaclik – classe ’89 che malvolentieri accetterebbe tale prospettiva – o l’annullamento del pre accordo lasciando Vaclik libero di firmare per un altro club.

Tomas Vaclik: caratteristiche tecniche

Portiere esperto classe 1989 e dal fisico atletico e scattante, Tomas Vaclik è alto un metro e ottantotto, grazie al quale riesce a mantenersi agile nelle parate ravvicinate e decisivo negli uno-contro-uno.

Reattivo sui tiri a lunga distanza e capace di gestire l’area di rigore nel corso degli assedi avversari, Tomas Vaclik ha un solo difetto evidente quando si scorrono gli highlights dei suoi interventi: fatica a bloccare la palla, anche su interventi di media difficoltà.

Leggi anche | Lista dei migliori parametri zero dell’estate 2021

Detto questo, resta un ottimo portiere in grado di sostituire Ospina in caso le strade del colombiano e del Napoli si dividessero, e buono per coprire le spalle al giovane Meret. 

Una storia interessante

Come anticipato, la storia di Vaclik è davvero interessante. Il portiere ha iniziato la sua carriera da professionista nel 2007 nel Viktovice, selezione ceca di serie B, con la quale ha collezionato le prime esperienze da titolare.

A seguire è stato acquistato dal Viktoria Zizkov, presente nella massima lega ceca, trasferendosi dopo un solo anno allo Sparta Praga. Nella squadra più importante della Repubblica Ceca, Tomas Vaclik si è ritagliato il ruolo di intoccabile, vincendo anche un titolo in patria.

Dopo due stagioni vincenti a Praga, è la Svizzera la sua nuova destinazione: lo acquista il Basilea per due milioni di euro, facendone il titolare di tre campionati e una coppa nazionale dal 2014 al 2018. 

Leggi anche | Forsberg protagonista all’Europeo: ora si accende il mercato

Nel mentre – dopo l’esordio in nazionale nel 2012 contro la Slovacchia – Vaclik si era guadagnato il ruolo di titolare nella nazionale ceca dopo il ritiro della leggenda Petr Cech nel 2016. 

Le ultime tre stagioni le ha vissute al Siviglia da comprimario (94 presenze, 105 gol subiti e 34 reti inviolate) dove ha vinto l’Europa League 2019/2020 contro l’Inter in finale. 

L’approdo ipotetico al Napoli di Spalletti è dunque il coronamento di una carriera vincente, che potrebbe portarlo a giocarsi in Italia le chance di scudetto e Champions League al fianco di un giovane prospetto come Meret. 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!