Home Champions League Stadio Atatürk, dalla folle notte del 2005 alla finale di Champions del...

Stadio Atatürk, dalla folle notte del 2005 alla finale di Champions del 2021

Fonte: profilo ufficiale Twitter @UEFAcom_it

Lo Stadio Atatürk, a 16 anni di stanza dal “Miracolo di Istanbul” tornerà a ospitare la finale di Champions League.

Era il 25 maggio 2005, il giorno di una delle più folli finali della storia della Champions League. Milan e Liverpool si affrontavano nel suggestivo scenario dello stadio Atatürk di Istanbul. La storia è nota: rossoneri avanti di tre gol al primo tempo, poi la clamorosa rimonta dei Reds con tre gol in soli sei minuti. Poi i supplementari, i rigori e la vittoria del Liverpool.

LEGGI ANCHE: Presentato il progetto per il nuovo stadio del Parma

16 anni dopo lo stadio Atatürk di Istanbul ospiterà di nuovo la finale di Champions League. Doveva farlo lo scorso anno, ma poi la pandemia da Covid-19 ha stravolto tutto e la finale è stata spostata allo stadio Da Luz di Lisbona. Per l’occasione, ripercorriamo la storia dell’impianto.

Lo Stadio Atatürk

Costruito a partire dal 1999, l’impianto fu inaugurato ufficialmente il 31 luglio del 2002. Ha una capienza di 75.145 posti ed è il più grande stadio della Turchia.

Il primo grande evento ospitato dallo stadio è proprio la finale di Champions League del 2005. Inizialmente lo stadio era stato concepito per ospitare una futura edizione dei Giochi olimpici o una del campionato europeo di calcio, scenari che poi non si sono verificati.

LEGGI ANCHE: Diritti tv Serie A 2021-2024: tutto il campionato a Dazn

Lo Stadio Atatürk ospita anche le partite della Nazionale turca, nonché alcune gare, specialmente quelle europee, delle squadre di Istanbul, su tutte il Galatasaray e il Basaksehir, nel cui distretto si trova lo stadio. Ha ospitato anche le partite del Besiktas dal 2013 al 2016.

Ora il 29 maggio 2021 lo Stadio Atatürk tornerà ad essere la grande casa del calcio europeo. Le 8 regine d’Europa rimaste nel tabellone della Champions puntano Istanbul, Manchester City e Chelsea, in vantaggio verso le semifinali, sperano nel precedente positivo per le inglesi, mentre il Liverpool per tornare in quello stadio tanto caro deve compiere un’altra impresa, ribaltando il 3-1 del Real Madrid. Sfortunatamente, non c’è alcuna italiana in gara che può sperare di vendicare il Milan.

LEGGI ANCHE: Dove vedere la finale di Europa League

In occasione della finale lo stadio dovrebbe essere aperto a un certo numero di tifosi, così come avverrà in occasione degli Europei.

Mustafa Kemal Atatürk

Lo stadio è intitolato a Mustafa Kemal Atatürk, leggendario fondatore e primo presidente della Repubblica Turca. Letteralmente, Atatürk in lingua turca significa “Padrei dei Turchi”.

Mustafa Kemal ha assunto il nome “Atatürk” dal 1934 tramite un’apposita legge parlamentare. Un evento che dà una prova dell’importanza del generale per il nuovo stato. Di origini greche, Mustafa Kemal compie la propria ascesa nelle gerarchie militari, combattendo anche nella prima guerra mondiale.

LEGGI ANCHE: Record punti Serie A, la classifica completa

Dopo la resa nel 1918, Atatürk si fa motore propulsore del nazionalismo turco, scalando i ranghi politici fino a diventare comandante dell’esercito turco, guidandolo alla vittoria sulla Grecia. ristabilendo l’unità e l’indipendenza della Turchia, messa a repentaglio dopo l’armistizio che ha concluso la prima guerra mondiale.

Una volta vinta la guerra contro i Greci, Atatürk depone il sultano e fonda la Repubblica turca, diventandone il primo Presidente il 29 ottobre 1923.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Exit mobile version